Non è sceso in campo contro i nerazzurri, ma non dovrà comunque essere operato. Buone notizie dal ginocchio di Adrian Mutu, il giorno dopo la sfida con l’Inter. L’ipotesi di un’operazione dunque sfuma: a dirlo è stato lo stesso medico della Fiorentina, Paolo Manetti.

“Abbiamo fatto una scelta conservativa, cioè di non intervenire chirurgicamente sul ginocchio – ha spigeato il dottor Manetti – è quella che riteniamo migliore e non è certo una scelta di comodo. Adrian soffre di un’iperpressione rotulea che è stata accentuata nella partita contro il Palermo a causa di una botta ricevuta. Speravamo potesse recuperare, ma ieri aveva forte dolore e non lo abbiamo rischiato“.

La speranza è che la punta rumena possa scendere in campo già domenica nell’insidiosa trasferta di Siena, a cui non parteciperà Gilardino, che deve scontare la seconda delle due giornate di squalifica inflitte dal giudice sportivo per la rete messa a segno con il braccio contro il Palermo. A dirigere il match di Siena sarà Stefano Farina.

Gilardino tornerà sicuramente in campo nella fondamentale sfida di Champions League con il Bayern Monaco dell’ex Luca Toni, in programma mercoledì 5 novembre al Franchi: partita che la Fiorentina deve vincere, per continuare la sua corsa nella massima competizione europea. Sfida per cui sono stati venduti, finora, 18.500 biglietti.