giovedì, 1 Ottobre 2020
Home Sezioni Fiorentina Semioli, 10 giorni di stop

Semioli, 10 giorni di stop

Franco Semioli nella partita vinta ieri con il Torino ha riportato una lesione all'adduttore lungo. Per il giocatore si prevede uno stop di 10 giorni. Dunque, niente Catania. A rischio è anche Juan Vargas; il peruviano è stato sostituito infatti a scopo precauzionale per il dolore alla coscia destra.

-

Brutta tegola in casa viola. Nella partita di ieri con il Torino, Franco Semioli dopo un intervento scomposto è stato costretto a uscire dal campo dopo appena 19 minuti. Il report dello staff medico riporta che il “giocatore ha subito una lesione distrattiva al muscolo adduttore lungo la cui entità sarà meglio definita dagli accertamenti del caso che verranno eseguiti nella giornata di domani”.

Problemi anche per Juan Vargas. Il peruviano ieri è stato sostituito nella ripresa da Gobbi a scopo cautelativo per l’acutizzarsi del dolore al tendine bicipite femorale della coscia a causa di una tendinopatia di cui soffre da alcuni giorni.

Di sicuro, quindi, Semioli salterà la partita con il Catania e per Prandelli, dopo la squalifica di Kuzmanovic, sarà nuovamente emergenza a centrocampo.

Ultime notizie

Bonus bici 2020: quando esce il portale del Ministero dell’Ambiente

Finalmente c'è la data. Ecco quando parte la piattaforma per fare domanda del bonus mobilità, cosa serve e la procedura online per le 2 fasi del voucher bicicletta

Proroga Cassa integrazione: le ipotesi per la Cig Covid 2021

Nella legge di bilancio 2021 potrebbe trovare spazio anche la proroga della Cassa integrazione per Covid: a chi spetta e fino a quando

Test antigenico e tampone rapido Covid, come funzionano e come si fanno

Dopo porti e aeroporti è in arrivo anche a scuola, ma cos'è, come viene fatto e come funziona il test rapido antigenico per il Covid

Vaccino antinfluenzale 2020-2021 in Toscana: quando e come farlo

Per chi è a costo zero e quando è l'inizio: quello che c'è da sapere sul vaccino antinfluenzale in Toscana per la stagione 2020-2021, in piena emergenza Covid