lunedì, 26 Febbraio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniFiorentinaTrasferta insidiosa per la Fiorentina...

Trasferta insidiosa per la Fiorentina contro il Milan

Tanti dubbi per Vincenzo Italiano dato che tanti giocatori sono rientrati all’ultimo momento dalle sfide con le Nazionali

- Pubblicità -

-

- Pubblicità -

Con il rientro degli ultimi nazionali, gli argentini Nico Gonzalez e Martinez Quarta e il colombiano Mina, Vincenzo Italiano ha il gruppo al completo per preparare, seppur in pochissimo tempo, la trasferta di sabato sera (alle 20,45) contro il Milan. Il tecnico viola prima di scegliere la formazione titolare dovrà infatti verificare le condizioni degli ultimi arrivati. Al momento, certo di scendere in campo dal primo minuto è Quarta considerando l’assenza per squalifica di Ranieri: il centrale argentino, che non ha giocato la sfida con il Brasile, è annunciato in tandem con Milenkovic mentre a sinistra toccherà a Biraghi e a destra a Parisi, anche se Kayode, reduce da un mese di stop per un infortunio alla caviglia, dovrebbe essere convocabile. Non è ancora al 100% Beltran per la botta al costato rimediata contro la Juventus ma anche lui s’annuncia al momento disponibile.

Probabili formazioni

Trasferta difficile per i viola contro l’ex tecnico Stefano Pioli che, col suo Milan, è a caccia di punti. Come accennato mancheranno a San Siro i lungodegenti Castrovilli e Dodo e Ranieri, assente per squalifica. Davanti al portiere Terracciano i due centrali Milenkovic e Quarta, mentre Parisi va verso un’altra gara da adattato a destra. A sinistra c’è capitan Biraghi. Si riforma il tandem Arthur-Duncan a centrocampo, confermatissimi Gonzalez e Bonaventura sulla trequarti. A sinistra dell’attacco ballottaggio aperto con Brekalo che potrebbe spuntarla. Come centravanti solito ballottaggio tra Beltran e Nzola.

- Pubblicità -

Nel Milan si registrano i recuperi di Pulisic, Calabria e Loftus-Cheek. Ancora infortunati, invece, Leao e Okafor. Squalificato Giroud. Assenti per problemi fisici Sportiello, Kalulu, Kjaer, e Bennacer. Formazione quasi obbligata, dunque, per Pioli: Maignan in porta, Calabria, Thiaw, Tomori e Theo Hernandez in difesa, Krunic e Reijnders in mediana con uno tra Musah e Loftus-Cheek a completare il reparto, davanti tridente inedito Pulisic, Jovic e Chukwueze. Convocato anche il quindicenne attaccante Camarda.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -