giovedì, 24 Settembre 2020
Home Sezioni Fiorentina Viola show: 5-2 all'Udinese

Viola show: 5-2 all’Udinese

La Fiorentina gioca da grande squadra e, al Franchi, batte l'Udinese 5-2 al termine di una bella gara, ricca di emozioni. Sugli scudi l’ ex D’ Agostino e Cerci, che bissa la doppietta di domenica scorsa a Cagliari.

-

Il Franchi torna ad applaudire una Fiorentina spettacolo che vince 5-2 sull’Udinese dominando la gara dall’inizio alla fine. I bianconeri, alla seconda sconfitta consecutiva, hanno come alibi le tante assenze, ma i viola hanno mostrato veramente un bel gioco e c’è da mangiarsi le mani: questa squadra avrebbe potuto avere molti più punti in classifica e una posizione da Europa League se il ritmo visto contro l’Udinese fosse stato impresso anche in altre partite.  E’ dell’Udinese il primo tiro in porta. Dopo 2′ Di Natale a impegnare Boruc ma al 9′ è la Fiorentina a sbloccare il risultato con Vargas. Il cileno inventa una parabola con sinistro a volo che mette fuori causa Handanovic, Fiorentina in vantaggio.  Al 20’ il raddoppio viola grazie ad uno slalom di Montolivo sulla fascia, il passaggio al centro per l’ex D’Agostino che, a pochi passi dalla porta, non sbaglia. Al 29’ accorcia le distanze l’Udinese grazie ad azione confusa dopo un calcio d’angolo. E’ Pinzi che con un gran tiro al volo mette la palla nel sacco riaprendo il match. Al 34′ Di Natale ha la palla buona per pareggiare ma è Gamberini a sventare il tiro.
Nel secondo tempo ancora grandi emozioni. Al 51’ la Fiorentina torna in gol con un sinistro di D’Agostino. Al 56’ Asamoah segna per l’Udinese riaprendo ancora la gara (3-2). Ma al 71′ arriva la quarta rete viola con un pregevole pallonetto di Cerci che batte Handanovic: è 4-2.  All’86’ ancora la Fiorentina per il 5 a 2 con Cerci che firma la sua doppietta personale.
Felice Sinisa Mihajlovic nel dopopartita: “Abbiamo disputato una grande gara che sarebbe stata perfetta senza quei due gol subiti. I ragazzi sono stati fantastici, fare 5 gol a questa Udinese non era facile e abbiamo prodotto anche altre occasioni. Ci siamo divertiti tutti. Rimpianti? L’unico è quello di non aver avuto tutti i giocatori a disposizione nei primi mesi, e anche oggi ero senza Mutu, Donadel, Santana, Jovetic. Adesso vogliamo finire così il campionato, in 18 partite abbiamo perso solo 2 gare. Cerci? Lui e D’Agostino sono i nostri due acquisti e in due hanno segnato 10 gol anche giocando poco. Cerci non è stato accolto bene dal pubblico fiorentino – aggiunge Mihajlovic – ma ci ha creduto e quando ha avuto l’opportunità è stato bravo a dimostrare le sue qualità. Jovetic? Speriamo di recuperarlo per Bologna o Brescia ma non vogliamo rischiare”.

Ultime notizie

Smart working: cosa cambia dopo il 15 ottobre (senza la proroga)

Le regole per il lavoro agile nel settore privato e quelle per i genitori con meno di 14 anni

Torna La rondine di Puccini al Teatro del Maggio Fiorentino

La stagione lirica del teatro fiorentino continua, dopo il successo del Rinaldo, con "La Rondine" di Giacomo Puccini

Maglieria uomo, tutte le novità per l’autunno

È arrivato il momento del cambio di stagione: i consigli su come "rinfrescare" il proprio guardaroba

Firenze Marathon 2020 annullata, la maratona torna nel 2021

Quando si terrà la 37esima edizione della gara e cosa succede per chi ha già fatto l'iscrizione