Lorenzo Baglioni canzone dislessia

La dislessia raccontata con una canzone d’amore. Lorenzo Baglioni ha fatto di nuovo centro: in meno di una settimana il video del nuovo brano L’arome secco sé, realizzato insieme all’Aid – associazione italiana dislessia e girato anche in due scuole fiorentine, ha collezionato tra Youtube e Facebook oltre un milione di visualizzazioni.

Il cantante fiorentino, famoso per aver portato il suo “Congiuntivo” sul palco di Sanremo nel 2018 e per le sue canzoni didattiche, questa volta ha deciso di usare la musica per sensibilizzare il pubblico su un disturbo dell’apprendimento che interessa i più giovani, soprattutto sui banchi di scuola.

Com’è nata la canzone sulla dislessia di Lorenzo Baglioni

La canzone racconta la storia di Marco, 12 anni e mezzo, per cui “leggere un libro è più difficile di andare a nuoto in Messico” e della sua prima storia di amore: è lui a ricevere un bigliettino da Alice, la ragazza più carina della classe, ma nella foga del momento tra le righe del messaggio legge “L’arome secco sé”, da qui il titolo del brano.

Come vi abbiamo raccontato, Lorenzo Baglioni ha alle spalle un passato come professore di matematica:  proprio durante il periodo in cui è stato insegnante si è avvicinato al tema della dislessia. L’idea di realizzare un brano è nata insieme all’associazione italiana dislessia, a cui è destinato l’intero ricavato delle vendite digitali della canzone “L’arome secco sé”.

Il testo e dov’è stato girato il video

Il testo è stato scritto dal fratello di Lorenzo, Michele Baglioni, mentre il video è stato girato in due scuole di Firenze, nella sala bianca della Villa di Poggio Imperiale, che ospita l’educandato di Santissima Annunziata, e nell’istituto comprensivo del Galluzzo.