Un panino col lampredotto, un hotdog, un kebab… O magari un bel “pescepane”? E' questa la nuova frontiera del gusto in salsa fiorentina, e nasce dal progetto di un tre giovani toscani con una passione per i foodtruck.

Ma urge un passo indietro, Pescepane è l'idea di Gianni Pierattoni, Tommaso Giovannini e Nicola Pasqua, tre quarantenni toscani con la passione per i camioncini in stile americano: una cucina mobile “eat-inerante” che coniuga la migliore tradizione del cibo di mare made in Italy allo “street sea food” internazionale. Il tutto unito alla convivialità e alla semplicità tipica del cibo di strada e del suo elemento primario: il pane.

Cosa si mangia

Fritto e cruditè di verdure, fish&chips di baccalà, alici e sarde con mandorle, hamburger di branzino, tacos o schiacciatine…e sopratutto il “pesce-pane“: una rivisitazione della storica mozzarella in carrozza servita con pecorino, acciughine marinate, pomodorini secchi ed erbette in due fette di pane toscano dorato.

Ingredienti segreti e selezione bio

L'ingrediente segreto di questo street seafood? Una doratura fatta con semola di grano duro biologica, farina di mais, farina di riso, pan grattato pensata anche per gli intolleranti.

Un furgoncino? No, un'apecar

E poi c'è una simpaticissima Apecar Classic vintage, che concilia un design attento e ricercato con esigenze sempre nuove e spazi sempre più ridotti. Un mezzo accattivante e flessibile che promette di essere solo il primo di una pacifica flotta che invadrà, si spera molto presto, l'Italia intera.

Al timone del progetto Pescepane troviamo tre fiorentini: Gianni Pierattoni, attento a tracciare nuove rotte, Tommaso Giovannini, il ristoratore che organizza tutta la brigata e Nicola Pasqua, l’artefice di questi nuovi sapori di mare.

Come nasce un'idea

“L'idea è nata dopo una riflessione che ci ha subito unito” – affermano Gianni, Tommaso e Nicola – “una riflessione che nasceva del desiderio di proporre cibo di strada in uno scenario dalle grandi tradizioni come quello fiorentino, dove però mancava una proposta alternativa di questo tipo. Abbiamo così ripescato alcune tipicità della nostra cucina di mare tra cui il baccalà, le alici, le sarde e la mozzarella in carrozza con la pasta di acciuga che spesso ci preparavano le nonne, riproponendola in modo semplice e  gustoso”.

Dove si trova l'epe di Pescepane?

In giro. Bisogna cercarla. Per tutte le tappe estive consultare il sito internet.