Se guardiamo al portafoglio, il viaggio su “gomma” batte tutti. Andare da Firenze a Barcellona su un bus low cost può essere più economico di una pizza con gli amici, se si prende al volo la promozione giusta, mentre il percorso dal capolinea della tramvia fino a Venezia può costare come un aperitivo.

Cresce il numero dei fiorentini che salgono sui pullman a lunga percorrenza e a basso costo: un colosso del settore come Flixbus l’anno scorso ha visto aumentare i passeggeri in partenza da Firenze dell’80 per cento. E ora arrivano novità: durante il giorno la fermata dei torpedoni verdi ha traslocato a Scandicci, a due passi dal capolinea del tram.

La nuova fermata fiorentina per i pullman low cost

Dalle 7 alle 21 i bus fanno tappa al parcheggio di Villa Costanza, area di sosta dotata di bar bistrot che permette di parcheggiare (o fermare, come succede per gli autobus) senza lasciare l’autostrada A1. Da qui al centro ci sono ventidue minuti a bordo della linea uno. Fatti due conti, i pullman risparmiano sui tempi di percorrenza in media mezz’ora, senza prendere in considerazione il traffico, rispetto alla vecchia fermata vicino alla Fortezza da Basso, che rimane attiva solo di notte.

Viaggi low cost - pullman e bus low cost da Firenze parcheggio Villa Costanza

Con lo sbarco a Villa Costanza, dove già fermano altre dieci compagnie come Eurolines e Buscenter, Flixbus ha aggiunto tre nuovi collegamenti agli oltre cento che effettua da Firenze: Barcellona, Praga e Spalato. Ogni giorno da Villa Costanza transitano 2mila passeggeri dei torpedoni a basso costo, mentre vengono stimati in 700mila i viaggiatori in più che ogni anno passeranno da qui. E così il parcheggio si adegua: il gestore Unipark, società del gruppo Cft, ha investito 250mila euro per i nuovi servizi dedicati agli utenti.

Le mete dei viaggi low cost in bus

I pullman in transito da Firenze toccano tutta Europa, da Marsiglia a Budapest, da Zagabria a Stoccarda, ma i passeggeri che partono da qui prediligono di gran lunga lo Stivale. 

Tra le 10 mete preferite, secondo i dati di Flixbus, nove parlano italiano. Le tratte più gettonate sono quelle per Roma, Milano e Bologna, anche grazie alle fermate vicino agli aeroporti, in coda troviamo Genova, Napoli, Venezia, Torino, Pisa e Perugia. Solo alla decima posizione spunta una meta estera: Monaco di Baviera.