I residenti e i commericanti dell’Oltrarno sfilano incatenati verso Piazza della Signoria e bloccano l’accesso al Comune, armati di chitarra, manifesti e tanta rabbia. “Siamo come carcerati in casa con l’ora d’aria. Ora anche il sindaco deve capire cosa vuol dire”. LEGGI L’ARTICOLO

Vai all’articolo