venerdì 22 giugno 2018

A cosa serve lo scivolo di Palazzo Strozzi

Un doppio scivolo dentro uno dei cortili storici più famosi di Firenze e un laboratorio nel cuore della Strozzina. Come funzionerà The Florence Experiment a Palazzo Strozzi dal 19 aprile
Redazione
Palazzo Strozzi scivolo - The Florence Experiment

Non sarà passato inosservato. Nel cortile di Palazzo Strozzi da qualche tempo fervono i preparativi, tra ruspe e operai, per creare uno strano doppio scivolo che, intrecciandosi, scende dalla “cima” della storica sede espositiva.

The Florence Experiment

Cosa sta succedendo? Si tratta di un vero e proprio esperimento tra scienza, natura e arte a cui i visitatori potranno partecipare in prima persona, entrando in questi scivoli monumentali e arrivando fino alla Strozzina, dove sarà allestito un laboratorio scientifico.

Tutto questo sarà possibile dal 19 aprile al 26 agosto, il periodo prescelto per The Florence Experiment progetto site specific dell'artista tedesco Carsten Höller, celebre per la sua riflessione a cavallo tra arte, scienza e tecnologia, e del neurobiologo vegetale Stefano Mancuso, che indaga l’intelligenza delle piante.

Come funzionerà il doppio scivolo di Palazzo Strozzi

L’esperimento si compone di due parti. Il primo step è il doppio scivolo nel cortile di Palazzo Strozzi: due strutture di acciaio e policarbonato che partono dalla balconata del secondo piano e arrivano nella corte. I visitatori potranno intraprendere questa discesa di 20 metri portando con sé una pianta di fagiolo, da riconsegnare - al termine dell’esperienza – agli scienziati. Gli studiosi analizzeranno i diversi parametri fotosintetici della piantina e l’emissione di messaggi sotto forma di molecole volatili, originate dalle emozioni vissute dai partecipanti.

La seconda parte di The Florence Experiment si svolge nel “laboratorio Strozzina” con due speciali sale cinematografiche: in una saranno proiettati spezzoni di celebri film comici, nell’altra scene di pellicole horror. Anche in questo caso le emozioni dei visitatori-cavie saranno le protagoniste: produrranno composti chimici volatili differenti che saranno trasportati sulla facciata di Palazzo Strozzi e influenzeranno così un ”murales vegetale”. All’esterno dell’edificio grandi strutture tubolari ospiteranno piante di gelsomino, la cui crescita dipenderà proprio delle emozioni umane.

The Florence Experiment Palazzo Strozzi scivoli e facciata piante

“Con questo progetto coraggioso e originale – spiega Arturo Galansino, direttore generale della Fondazione Palazzo Strozzi e curatore del progetto – Palazzo Strozzi diviene una piattaforma di sperimentazione totalmente contemporanea trasformandosi in un laboratorio di dialogo tra arte e scienza”.

6 aprile 2018
articoli correlati

Un progetto partecipato per il parco di San Salvi

È la proposta dell'Ordine degli Architetti e dell'Ordine degli Agronomi e Forestali di Firenze, che mettono a disposizione i loro esperti

Parco giochi anche per bimbi diversamente abili foto

Taglio del nastro ai giardini di Campo di Marte per i nuovi giochi, progettati anche per piccoli diversamente abili. L'area è stata intitolata a Niccolò Galli

Successo per 'Magia d'autunno' in via di Ripoli foto

Stand, cibo e attività per il benessere personale. In tanti a Firenze sud hanno partecipato alla giornata di festa organizzata dal centro commerciale naturale Lo Scarabeo
quartieri di firenze
Primo piano

Voli low cost, le novità da Pisa e Firenze

Nuovi collegamenti e potenziamento delle rotte già esistenti. Ecco come gli aeroporti toscani di Firenze e Pisa si sono preparati per l'estate 2018
news
Zoom
Agenda
Dai quartieri
Area metropolitana
Focus

Dichiarazione dei redditi, istruzioni per l'uso

Le scadenze, quale modello presentare e quali documenti portare. Piccola guida alla compilazione del 730 e del modello Unico 2018 

Estate Fiorentina 2018: gli eventi da non perdere

Dal centro alla periferia. Ecco la nostra mini-guida per districarsi nel lungo cartellone dell’Estate Fiorentina che andrà avanti fino a ottobre Firenze: date, luoghi e protagonisti

Eventi sotto le stelle ad Arcetri

14 serate per parlare di astronomia e fisica, ma anche per ascoltare musica, assistere a spettacoli, partecipare ad aperitivi e osservare il cielo. Tornano le Notti d'estate ad Arcetri: il programma 2018

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina