mercoledì 15 agosto 2018

A cosa serve lo scivolo di Palazzo Strozzi

Un doppio scivolo dentro uno dei cortili storici più famosi di Firenze e un laboratorio nel cuore della Strozzina. Come funzionerà The Florence Experiment a Palazzo Strozzi dal 19 aprile
Redazione
Palazzo Strozzi scivolo - The Florence Experiment

Non sarà passato inosservato. Nel cortile di Palazzo Strozzi da qualche tempo fervono i preparativi, tra ruspe e operai, per creare uno strano doppio scivolo che, intrecciandosi, scende dalla “cima” della storica sede espositiva.

The Florence Experiment

Cosa sta succedendo? Si tratta di un vero e proprio esperimento tra scienza, natura e arte a cui i visitatori potranno partecipare in prima persona, entrando in questi scivoli monumentali e arrivando fino alla Strozzina, dove sarà allestito un laboratorio scientifico.

Tutto questo sarà possibile dal 19 aprile al 26 agosto, il periodo prescelto per The Florence Experiment progetto site specific dell'artista tedesco Carsten Höller, celebre per la sua riflessione a cavallo tra arte, scienza e tecnologia, e del neurobiologo vegetale Stefano Mancuso, che indaga l’intelligenza delle piante.

Come funzionerà il doppio scivolo di Palazzo Strozzi

L’esperimento si compone di due parti. Il primo step è il doppio scivolo nel cortile di Palazzo Strozzi: due strutture di acciaio e policarbonato che partono dalla balconata del secondo piano e arrivano nella corte. I visitatori potranno intraprendere questa discesa di 20 metri portando con sé una pianta di fagiolo, da riconsegnare - al termine dell’esperienza – agli scienziati. Gli studiosi analizzeranno i diversi parametri fotosintetici della piantina e l’emissione di messaggi sotto forma di molecole volatili, originate dalle emozioni vissute dai partecipanti.

La seconda parte di The Florence Experiment si svolge nel “laboratorio Strozzina” con due speciali sale cinematografiche: in una saranno proiettati spezzoni di celebri film comici, nell’altra scene di pellicole horror. Anche in questo caso le emozioni dei visitatori-cavie saranno le protagoniste: produrranno composti chimici volatili differenti che saranno trasportati sulla facciata di Palazzo Strozzi e influenzeranno così un ”murales vegetale”. All’esterno dell’edificio grandi strutture tubolari ospiteranno piante di gelsomino, la cui crescita dipenderà proprio delle emozioni umane.

The Florence Experiment Palazzo Strozzi scivoli e facciata piante

“Con questo progetto coraggioso e originale – spiega Arturo Galansino, direttore generale della Fondazione Palazzo Strozzi e curatore del progetto – Palazzo Strozzi diviene una piattaforma di sperimentazione totalmente contemporanea trasformandosi in un laboratorio di dialogo tra arte e scienza”.

6 aprile 2018
articoli correlati

La mappa del mare più inquinato della Toscana

Goletta Verde 2018 stila la mappa dell’inquinamento nei mari toscani, passando in rassegna i punti critici della costa e delle spiagge, da Marina di Carrara a Follonica e Orbetello

Il vero e falso del risparmio energetico (a casa)

Come risparmiare energia a casa in poche mosse? Ecco i consigli, i trucchi e i modi migliori per far 'dimagrire' la bolletta dell'elettricità e del gas. Ma attenzione ai falsi miti

La serra idroponica entra a scuola

Gli scienziati in erba e il loro orto (in acqua). La coltivazione fuori suolo, in serra idroponica, arriva in due scuole di Firenze per un progetto pilota
quartieri di firenze
Primo piano

Ferragosto 2018 a Firenze: eventi, concerti e sagre per chi resta in città

Non c’è solo il mare. La nostra guida per scoprire tutto quello che c'è da fare in città il 15 agosto tra film, concerti e sagre
news
Estate
Da non perdere
On the road
Tempo Libero
Focus

Cinema all’aperto nel teatro romano di Fiesole

In programma i migliori film dell’Istituto Stensen su un grande schermo gonfiabile all’interno della suggestiva area archeologica. Due settimane di cinema a Fiesole e il biglietto è low cost

Concerti davanti Santo Spirito e viste guidate gratuite

Per tutto agosto, alla sera, musica sul sagrato della basilica di Santo Spirito. E la Fondazione Salvatore Romano apre le porte in notturna con visite guidate a ingresso libero

Gli artisti del Maggio sul "palcoscenico" del Museo Novecento

Al Museo Novecento prende vita la mostra dedicata a bozzetti e figurini dei più grandi artisti del XX secolo, che hanno prestato la loro opera per il Maggio Musicale Fiorentino. 

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina