Ipotesi San Firenze per il centro intitolato a Zeffirelli, che sarebbe dovuto sorgere alla Casa Carnielo. Ieri pomeriggio il sindaco Dario Nardella ha partecipato a un incontro al ministero dei Beni e delle Attività culturali con il ministro Dario Franceschini e il maestro Franco Zeffirelli.

L'EX TRIBUNALE

“Nel corso dell’incontro – ha spiegato il sindaco – abbiamo esaminato la proposta del Maestro in merito alla sede del centro culturale espositivo e di formazione a lui intitolato, che avrà, tra le altre finalità, quella di gestire e valorizzare il suo straordinario patrimonio artistico lasciato alla città di Firenze”. Zeffirelli, accompagnato dai suoi collaboratori, ha avanzato al ministro e al sindaco l’idea di sostituire l’originaria destinazione della Casa Carnielo con una sede più centrale, più ampia e, se possibile, di maggior prestigio. Tra le varie ipotesi è emersa, in particolare, quella di un uso parziale del Palazzo San Firenze, sede dell’ex tribunale.

studio di fattibilità

“Abbiamo convenuto con il ministro e il Maestro di provvedere a un rapido studio di fattibilità su quest’ultima ipotesi, sulla base di un’apposita proposta che sarà presto formalizzata dal Maestro e con impegno economico, sia delle diverse istituzioni pubbliche coinvolte che di eventuali soggetti privati. Per quanto riguarda la Casa Carnielo – ha proseguito Nardella – resta ancora la destinazione prescelta, che sarà modificata nel caso di esito positivo del piano di fattibilità. La sua eventuale diversa destinazione non sarebbe in ogni caso compromessa dai lavori di ristrutturazione e restauro già operati, in quanto manterrebbe una finalità di valorizzazione e promozione culturale ed educativa, così come previsto dal lascito testamentario del Carnielo”.

la visita a Firenze

Il maestro Zeffirelli ha assicurato a breve una visita a Firenze per visionare insieme al sindaco Nardella i locali del Palazzo San Firenze.