domenica, 17 Gennaio 2021
Home Sezioni Arte & Cultura ''Elia Dalla Costa e gli...

”Elia Dalla Costa e gli aiuti agli ebrei” al centro di un convegno

Al cardinale Elia Dalla Costa, detto anche ''Giusto tra le nazioni'' per le sue opere a favore del popolo ebraico durante la Shoà, è dedicato il convegno organizzato da Dipartimento di Lingue, letterature e studi interculturali, Comune di Firenze, Associazione di amicizia ebraico-cristiana di Firenze e Istituto storico per la Resistenza in Toscana.

-

”Elia Dalla Costa e gli aiuti agli ebrei” al centro di un convegno.

IL CONVEGNO. Il convegno “Elia Dalla Costa e gli aiuti agli ebrei a Firenze durante la Shoah” inizierà domenica 19 gennaio alle 15 nel Salone dei Dugento di Palazzo Vecchio, alla presenza del rettore Alberto Tesi. Continuerà poi il giorno seguente, lunedì 20, spostandosi nell’Aula Magna del Rettorato in piazza San Marco. Nelle due giornate saranno affrontati i temi del convegno grazie anche a documenti inediti, registri, diari e altre fonti recuperate dai luoghi di rifugio fiorentini che riportano nomi ed episodi legati al periodo delle persecuzioni, spesso ignorati o dimenticati.

IL PROGRAMMA. Questo il programma del convegno:

Domenica 19 gennaio, ore 15.00-18.30. Palazzo vecchio, Salone de’ Dugento

Saluti dall’Assessore alla Cultura del comune di Firenze, dalla Presidente e dal Rabbino Capo della Comunità ebraica di Firenze, dal Vescovo ausiliare dell’Arcidiocesi di Firenze e dal Rettore dell’Università degli Studi di Firenze. Seguiranno gli interventi di:
Giulio Conticelli, Amicizia Ebraico-Cristiana e ISRT, Presentazione del Convegno;
Renato Moro, Università di Roma Tre, Ebraismo e Chiesa cattolica nel Novecento;
Sergio della Pergola, Commissione di riconoscimento Yad Vashem, Il Cardinale Elia Dalla Costa: salvatore e giusto delle nazioni. Settant’anni in prospettiva;
David Cassuto, Presidenza Yad Vashem, Ricordi del figlioletto del Rabbino Cassuto nella Firenze occupata.

Lunedì 20 gennaio, ore 9.00-13.30. Aula Magna del Rettorato dell’Università degli Studi di Firenze, piazza San Marco

Saluti dalla Direttrice del dipartimento di Lingue, Letterature e Studi interculturali. Seguiranno gli interventi di:
Simone Neri Serneri, Università di Siena – Direttore dell’ISRT, Introduzione ai lavori;
Ida Zatelli, Università di Firenze, Studi ebraici e cultura fiorentina;
Anna Foa, Università di Roma “La Sapienza”, Gli ebrei d’Italia e la Chiesa sotto l’occupazione nazista;
Bruna Bocchini Camaiani, Università di Firenze, Dalla Costa vescovo e cardinale;
Marta Baiardi, ISRT, Le deportazioni a Firenze. Persecutori e perseguitati;
Francesca Cavarocchi, Università di Bologna – ISRT, Salvati e salvatori;
Silvano Priori, ISRT, I luoghi dell’aiuto religioso a Firenze: una mappa;
Gilberto Aranci, Archivio Diocesano di Firenze, L’assistenza agli ebrei dall’ottobre 1943all’agosto 1944, nelle carte del segretario del Card. Elia dalla Costa;
Elena Mazzini, Università di Firenze, L’eredità del Comitato di Salvezza nella Firenze del secondo dopoguerra;
Alberto Melloni, Università di Modena e Reggio, Dalla persecuzione antisemitaal dialogo conciliare.

 

Ultime notizie

Fiorentina, prima volta allo stadio Maradona

La Fiorentina sfida il Napoli nel lunch match di domenica: le probabili formazioni. Commisso rinuncia allo stadio

In quanti in macchina, regole del nuovo Dpcm sulle persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid

Centri commerciali aperti o chiusi nel weekend: regole del Dpcm

Shopping pre-saldi a ostacoli. In zona gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali (con qualche deroga)

Quante persone possono partecipare ai funerali: il Dpcm Covid e le regole

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti, per cosa scatta il divieto, quali sono le deroghe secondo il Dpcm