domenica, 9 Maggio 2021
HomeSezioniArte & CulturaIl 15 agosto? Tutti al...

Il 15 agosto? Tutti al museo

Sono 113, in tutta la regione, i musei aperti il giorno di Ferragosto: a Firenze 25 su 41, "en plein" a Massa Carrara, Pisa e Lucca. Intanto, continua anche il progetto "Rinfresctevi la mente", che vede 18 musei toscani sperimentare aperture straordinarie, anche notturne.

-

Continua, dunque, l’iniziativa della Regione Toscana che vede 18 musei toscani sperimentare aperture straordinarie, anche notturne, durante il mese di agosto. L’iniziativa è pensata per tutti coloro (turisti, anziani, famiglie) che restano in città durante il mese più caldo dell’anno. “Rinfrescatevi la mente”, questo il titolo dell’iniziativa, prevede per Ferragosto un’ulteriore novità: un numero di musei aperti, in questo particolare giorno, assai più numeroso rispetto agli anni precedenti.

Secondo i dati confluiti alla Regione, il 15 agosto 2008 saranno 113, in Toscana, i musei aperti: 4 su 5 ad Arezzo, 25 su 41 a Firenze, 12 su 17 a Grosseto, 13 su 15 a Pistoia, 25 su 30 a Siena. En plein a Massa Carrara (3 musei aperti su 3), Pisa (8 su 8), Lucca (11 su 11).

Tornando a “Rinfrescatevi la mente”, per cui la Regione Toscana ha stanziato circa 80mila euro, i 18 musei partecipanti sono stati scelti in base a una caratteristica comune: le buone condizioni ambientali (climatizzazione, aree a verde, luoghi freschi). Cinque le strutture fiorentine: Museo Ragazzi di Palazzo Vecchio, Museo degl’Innocenti, Palazzo Strozzi, Horne, Stibbert). Tre i musei nel pistoiese (Fortezza Santa Barbara nel capoluogo e due strutture di Monsummano Terme: il museo della città più quello di arte contemporanea) e in lucchesia (il museo della Marinera, i Civici di Villa Paolina, la Galleria d’arte moderna e contemporanea, tutti a Viareggio). Due i musei nel senese (il Santa Maria della Scala e l’Archeologico di Chianciano). Gli altri territori provinciali coinvolti sono Arezzo (con il MAEC di Cortona), Grosseto (con il Civico Archeologico di Vetulonia), Massa Carrara (Etnografico della Lunigiana, a Villafranca), Pisa (museo di Calci), Prato (il museo del tessuto).

Ultime notizie