Nella prima esecuzione il programma prevede “Carmen Suite”, che costituisce una gustosa anticipazione musicale del nuovo allestimento del capolavoro di Bizet, che debutterà il 30 aprile nell’ambito del 71° Maggio Fiorentino per la direzione di Zubin Mehta e la regia di Carlos Saura. Fu nel 1967 il coreografo Alberto Alonso ad ideare un balletto intitolato “Carmen Suite”, tratto dall’opera di Bizet, in onore della ballerina del Bol’soj Maja Plissetskaja. La colonna sonora venne affidata a Rodion Scedrin, marito della danzatrice, che elaborò le più celebri melodie dell’opera in una partitura per percussioni e archi di forte impatto spettacolare ed emotivo.

Nella seconda esecuzione, invece, il maestro Kitaenko presenterà i “Quadri di un’esposizione” di Modest Musorgskij nella lussureggiante orchestrazione di Maurice Ravel.

Dmitrij Kitaenko è stato per quindici anni Direttore principale dell’Orchestra Filarmonica di Mosca e fedele collaboratore alla Komische Oper di Berlino del regista Walter Felsestein, con cui ha realizzato uno storico allestimento proprio di Carmen.

Il concerto di venerdì 28 marzo avrà inizio alle 20,30, mentre domenica 30 marzo alle 16,30.
Il costo dei biglietti parte da 20 euro, per i ridotti, fino a 35 euro. I biglietti possono essere acquistati presso la biglietteria del Teatro Comunale di Firenze, al box office e on line sul sito
www.maggiofiorentino.com. Per ulteriori informazioni: 055 2779.350