giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniArte & CulturaIl Risorgimento visto dal finestrino...

Il Risorgimento visto dal finestrino di un treno

Un viaggio su un treno dell’800, trainato da una locomotiva fumante e fischiante e con i passeggeri che, guardando dai finestrini, si vedono scorrere sotto gli occhi, storie, eventi e personaggi del Risorgimento italiano. E' lo spettacolo teatrale che andrà in scena sabato 5 marzo al Teatro 13.

-

Un viaggio su un treno dell’800, trainato da una locomotiva fumante e fischiante e con i passeggeri che, guardando dai finestrini, si vedono scorrere sotto gli occhi, storie, eventi e personaggi del Risorgimento italiano, da quelli famosi ad altri ignorati o rimossi perché “politicamente scorretti”, dalle battaglie e guerre per l’indipendenza ai moti popolari e non solo contro l’Austria e alleati, dagli scontri fra personalità fiere e orgogliose alle strategie e alleanze che si costruivano in quegli anni e tanto altro ancora.

LO SPETTACOLO. “Ideali, tumulti e locomotive – il Risorgimento dal finestrino dei treni”, uno spettacolo teatrale ideato e diretto da Duccio Barlucchi, in scena sabato 5 marzo alle 21 al Teatro 13 di via Nicolodi 2, farà rivivere tutto questo agli spettatori, condendolo di ironia, suggestione e poesia.

UNITA’ D’ITALIA. Un’idea originale che fruga con curiosità, irriverenza ma anche precisione storica l’Italia di quel periodo, attraverso lo sferragliare di un convoglio che si muove dalle Alpi alla Sicilia. Un contributo del Quartiere 2 alle celebrazione per il 150esimo dell’Unità d’Italia. Ingresso libero. Informazioni al numero 055/2767828.

Ultime notizie