venerdì, 18 Settembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura La mafia cinese in un...

La mafia cinese in un libro

Esiste la mafia cinese in Italia o gli episodi di criminalità all'interno delle cosiddette Chinatown sono "semplicemente" l'espressione di una cultura diversa dalla nostra? Sono le domande a cui ha cercato di rispondere il libro

-

Il volume, di Sara Pezzuolo e Giovanni Manfrellotti, edito da Sef (Società Editrice Fiorentina) sarà dunque presentato martedì 29 aprile nel Salone dei Duecento di Palazzo Vecchio. L’iniziativa è stata promossa dalla commissione per la qualità urbana, presieduta da Giovanni Varrasi e vedrà l’intervento di Pietro Suchan, sostituto procuratore presso la direzione distrettuale antimafia di Firenze, Marisa Aloia presidente della “Scuola Superiore di perizie” e dell’avvocato Massimo Rossi.

Gli autori del volume ricostruiscono il fenomeno della malavita cinese nel nostro Paese attraverso l’analisi delle sentenze dei maggiori casi giudiziari, le testimonianze, le intercettazioni telefoniche, cercando di comprenderne le dinamiche alla luce di una differente cultura, arrivando ad affermare che tale realtà è riconducibile alle associazioni di stampo mafioso.

Vengono esaminati sia i reati (immigrazione clandestina, prostituzione, rapine, estorsioni, contraffazione marchi, traffico di stupefacenti) commessi da queste associazioni criminali che l‘azione di contrasto attuata da magistratura e forze dell’ordine. La presentazione avrà inizio alle 17.

Notizia precedentePiero Fassino in Toscana
Notizia successivaIl primo governo della Toscana

Ultime notizie

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano

Il concerto dei Bowland a Villa Bardini (in streaming)

Un'esibizione speciale che sarà trasmessa sui social. Lattexplus lancia un nuovo progetto che lega insieme musica e location esclusive

Tessera elettorale smarrita o piena: cosa fare per ritiro, cambio o rinnovo

Persa, danneggiata o rubata: la procedura da seguire per richiedere il documento essenziale al momento del voto