martedì, 21 Gennaio 2020
Home Sezioni Arte & Cultura La nuova stagione dell'Orchestra La...

La nuova stagione dell’Orchestra La Filharmonie

L'orchestra under 35 che ha vinto il bando SmArt and Coop 2017 presenta il programma della stagione al TeatroDante di Campi con opere del grande repertorio sinfonico e un progetto dedicato alle scuole

-

Al via la stagione 2018/2019 dell’Orchestra la Filharmonie, ensemble giovane, nata da appena due anni e composta da giovani artisti tutti under 35. Ad ospitarla, da ottobre a maggio, questa volta sarà il TeatroDante Carlo Monni di Campi Bisenzio (piazza Dante 23) nel quale prenderanno vita otto concerti lirico sinfonici, nove concerti di musica da camera e un divertente calendario colmo di appuntamenti per le scuole.

La formazione varia da un minimo di 30 a un massimo di 50 elementi, a seconda dell’esecuzione ed è guidata dal Maestro d’Orchestra Nima Keshavarzi, a cui piace definire questa nuova esperienza come l’inizio di una sfida: “quella di creare il pubblico di domani e dialogare con generazioni diverse”.

È, infatti, proprio questa la novità che ha permesso al gruppo della Filharmonie di vincere il concorso SmArt and Coop 2017 sostenuto dalla Fondazione CR Firenze e Legacoop Toscana, progetto che mira a promuovere la creazione di imprese culturali cooperative, e di essere riconosciuta dopo soli due anni dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali tra i complessi orchestrali nazionali idonei per ottenere il contributo del Fondo Unico per lo Spettacolo.

“Nel corso di questi 2 anni – dichiara il direttore del Teatrodante Carlo Monni Andrea Bruno Savelli – la Filharmonie è stata in grado di integrarsi con la comunità di Campi Bisenzio, grazie a un linguaggio innovativo capace di coinvolgere generazioni diverse”.

Filharmonie

IL PROGRAMMA

Il programma della stagione vede presenti pagine del grande repertorio sinfonico da Mozart a Gershwin, titoli del teatro musicale quali il “Barbiere di Siviglia”, opera buffa di Gioachino Rossini su libretto di Cesare Sterbini, con adattamento drammaturgico e regia di Andrea Bruno Savelli (30 novembre e 2 dicembre ore 16.30), “Pierino e il lupo”, musiche di Prokof’ev e Respighi (3 febbraio ore 16.30), e del balletto, come “Ma Mére l’Oye”, eseguito dal Balletto di Toscana su musiche di Ravel e Poulenc (7 aprile ore 16.30).


Il primo appuntamento sarà invece giovedì 18 ottobre alle ore 21 con il Concerto Sinfonico Corale. E poi ancora il Concerto di Carnevale in programma il 3 marzo e il concerto di chiusura della stagione, previsto per il 1° maggio. A questi appuntamenti si aggiunge la rassegna di musica da camera organizzata in nove concerti itineranti per i locali del teatro. A guidare il pubblico un musicologo e attore.

Filharmonie laboratori

PROGETTO SCUOLE

Grazie al progetto Chiavi della Città del Comune di Firenze, la Filharmonie ha deciso di stare vicina anche ai bambini avviando una serie di laboratori didattici in collaborazione con le scuole del territorio.

Lo scopo dei laboratori? Non solo far conoscere il melodramma agli spettatori, ma anche tramandare, alle nuove generazioni, lo spirito di condivisione utilizzando il canto e la musica come veicolo di formazione sia culturale che sociale. Tre gli spettacoli dedicati alle scuole troviamo, la mattina, “Il Barbiere di Siviglia” (3-4 dicembre), “Pierino e il lupo” (1° febbraio) e il balletto “Ma Mére L’Oye” (8 aprile).
 

- Pubblicità -

Ultimi articoli

Elezioni regionali Toscana 2020: i candidati presidente

Chi correrà per la poltrona di governatore della Toscana: dal centrosinistra al centrodestra fino al Movimento 5 Stelle e agli "outsider", i nomi che già si conoscono

Regionali Toscana: Eugenio Giani dà il via alla campagna elettorale

Il discorso in 6 punti: ecco cosa ha detto il candidato del centrosinistra nel giorno dell'inizio della sua campagna elettorale

Strisce blu a Firenze gratis per residenti: la data

Annunciata la "riforma del parcheggio", con la modifica del regolamento delle zcs fiorentine. Ecco cosa cambierà e da quando

Il diritto di opporsi, gratis nei cinema con il Reporter

L'avvincente causa di Bryan Stevenson e della sua battaglia per la giustizia. La vera storia dal libro al grande schermo.
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Utilizziamo i cookie per offrirvi una migliore esperienza online, analizzare il traffico del sito e personalizzare i contenuti. Dando il vostro consenso, ne accettate l'uso in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi