venerdì, 12 Aprile 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniArte & CulturaViaggio tra gli effetti ottici...

Viaggio tra gli effetti ottici del Museo delle illusioni di Firenze

Un'esposizione permanente nel cuore del centro storico fiorentino. 600 mq per stimolare la riflessione e mettere alla prova il proprio intelletto. Adatto anche ai bambini

-

- Pubblicità -

Ad un anno dalla sua apertura, il Museo delle Illusioni a Firenze è un’interessante destinazione per passare qualche ora di divertimento tra scienza, arte, fisica e ottica. All’interno si trova un’esposizione permanente caratterizzata dalla presenza di disegni, giochi di luci e ombre, specchi, colori, opere d’arte ed effetti visivi che coinvolgono attivamente i visitatori, soprattutto i più piccoli.

Museo delle Illusioni a Firenze: per adulti e bambini

Aperto un anno fa, nell’agosto del 2022, nel Palazzo Tornaquinci Della Stufa (edificio storico di Firenze considerato patrimonio artistico nazionale) al numero 29 di Borgo Albizi, il museo ospita una mostra permanente dedicata al mondo delle illusioni. Questo spazio, di 600 metri quadrati, è interamente dedicato agli effetti ottici, dove ogni cosa è ingannevole e mette alla prova le percezioni dei visitatori. Durante il percorso si attraversa una variegata collezione di oggetti e stanze con l’assistenza delle guide presenti che aiutano a interpretare scientificamente gli enigmi. Inoltre, le guide sono disponibili per fotografare i visitatori mentre sperimentano diverse composizioni nello spazio. Infatti, all’interno del museo, è permesso scattare foto e video, come ad esempio nella stanza ribaltata o dalla sedia prospettica, così da arricchire ulteriormente l’esperienza del turista.

- Pubblicità -

Il Museo delle Illusioni di Firenze è un luogo adatto anche ai più giovani visitatori, i bambini, proprio perché al contrario di molti altri musei qui è possibile “toccare con mano” la scienza, esaminare gli oggetti, correre e parlare a voce alta. Infatti durante la visita, i giovani esploratori sono coinvolti attivamente per apprendere in modo ludico nozioni scientifiche, come la prospettiva, la percezione visiva e gli inganni sensoriali attraverso giochi di luci, specchi, effetti visivi, indovinelli e racconti sulla storia e la scienza.

<yoastmark class=

- Pubblicità -

Le origine croate del Museo delle illusioni

Il Museo delle Illusioni è un progetto nato a Zagabria, in Croazia, nel 2015. Inizialmente concepito come progetto locale si è poi diffuso in diverse città del mondo: dal Cairo, a Dubai, da Chicago a Parigi, a New York, a Toronto fino ad arrivare in Italia. Nel nostro Paese, il primo museo ha aperto a Milano nel luglio del 2021, nell’agosto del 2022 a Firenze e a Roma nel novembre dello stesso anno.

A Firenze il museo è situato in un palazzo storico, il Palazzo Tornaquinci Della Stufa, probabilmente appartenuto in parte anche alla famiglia Pazzi. Sul sito del Repertorio delle Architetture Civili di Firenze, a cura di Palazzo Spinelli, è spiegata la storia del palazzo divenuto poi di proprietà della famiglia Tornaquinci agli inizi del Settecento. Attorno al 1908 buona parte dell’immobile fu adibita a cinema. Prima cinema Galileo poi cinema Corso, fu chiuso negli anni ottanta del Novecento.

- Pubblicità -

Il palazzo oggi è inserito nell’elenco degli edifici monumentali redatto dalla Direzione Generale delle Antichità e Belle arti ed è considerato patrimonio artistico nazionale. Al suo interno le pareti sono affrescate e il museo offre un intrattenimento particolare, combinando le caratteristiche di un museo interattivo, un parco giochi al coperto (meta alternativa nelle giornate piovose) e un luogo ideale per scattare foto originali da condividere sui social.

Esperimenti al Museo delle Illusioni
Esperimenti al Museo delle Illusioni

Biglietti e maggiori informazioni sul museo

Il Museo delle Illusioni può essere una tappa alternativa per una visita a Firenze. Ubicato nel centro della città è aperto tutti i giorni della settimana con orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 19, il sabato e la domenica dalle 9 alle 21 (con ultimo ingresso alle 20:20).

Il sito del museo informa i visitatori che la mostra permanente è in costante evoluzione, sono infatti alla ricerca di nuove opere per arricchire la collezione a renderla sempre più coinvolgente.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -