Natalia Goncharova mostra Palazzo Strozzi Firenze

A Firenze, Palazzo Strozzi celebra Natalia Goncharova, straordinaria figura femminile delle avanguardie russe di primo Novecento, un’artista poliedrica, pittrice, costumista, illustratrice, grafica, scenografa, decoratrice, stilista, ma anche attrice sul grande schermo, ballerina e performing artist ante litteram.

La retrospettiva ospitata al piano nobile indaga la vita controcorrente di Natalia Goncharova e la sua produzione artistica a confronto con opere di celebri artisti che sono stati per lei punti di riferimento come Paul Gauguin, Henri Matisse, Pablo Picasso, Umberto Boccioni.

Le date

L’esposizione Natalia Goncharova – Una donna e le avanguardie, tra Gauguin, Matisse e Picasso, a cura di Ludovica Sebregondi, si svolge dal 28 settembre 2019 al 12 gennaio 2020 ed apre così la nuova stagione di mostre di Palazzo Strozzi che continuerà con l’arte contemporanea.

L’evento espositivo vede la collaborazione della Fondazione Palazzo Strozzi con la prestigiosa Tate Modern di Londra e l’Ateneum Art Museum di Helsinki.

La mostra di Palazzo Strozzi su Natalia Goncharova

Tra le principali opere della monografica fiorentina figurano l’Autoritratto con gigli gialli, la tela Contadini che raccolgono mele, il polittico della Mietitura e i dipinti con soggetti nudi per cui l’artista fu processata con l’accusa di oscenità. Una sezione è poi dedicata alle opere religiose, con il monumentale polittico degli Evangelisti che nel 1914 sconvolse il pubblico a San Pietroburgo.

La mostra propone inoltre un confronto con importanti opere di futuristi italiani come lo studio per La città che sale di Umberto Boccioni e Velocità astratta – l’auto è passata di Giacomo Balla, oltre a  una sezione dedicata al soggiorno italiano di Goncharova con opere come Quattro evangelisti e Icona del Salvatore.

Natalia Goncharova Firenze

La celebrazione di un’artista eccezionale

“Dopo lo straordinario successo di Marina Abramovic, Palazzo Strozzi celebra un’altra donna – ha detto il direttore della Fondazione Arturo Galansino – e Natalia Goncharova è una delle principali figure femminili delle avanguardie, capace di imporsi a livello internazionale con una produzione poliedrica e originale”. Ludovica Sebregondi, curatrice della mostra, ha sottolineato “lo spirito anticonformista dell’artista ma discreto, tenace, tanto da essere stata, in Russa, la prima donna a dipingere nudi, a essere colpita dalla censura per opere a tema religioso”.

Per l’assessore alla Cultura del Comune di Firenze, Tommaso Sacchi, “è una mostra che sono certo avrà un successo straordinario perché parla al femminile di una figura che ci riserverà confronti anche con grandi maestri”.

Goncharova a Palazzo Strozzi: biglietti, orari e info utili

La mostra Natalia Goncharova – Una donna e le avanguardie, tra Gauguin, Matisse e Picasso è aperta piano nobile di Palazzo Strozzi, tutti i giorni, fino al 12 gennaio 2020 con orario 10.00 – 20.00 (dalle ore 9.00 solo su prenotazione) e il giovedì anche in notturna, fino alle ore 23.00.

Il biglietto intero costa 13 euro, il ridotto 10, mentre per le scuole la tariffa è di 4 euro. Previsti eventi collaterali, visite guidate e attività per famiglie. Informazioni sul sito di Palazzo Strozzi.