Nell’ormai lontano 1865, Firenze fu individuata come Capitale d’Italia. Da quel momento, la nascita delle strutture militari in città si fece massiccia. Oggi rimangono alcune caserme dismesse: alcune di queste sono quasi degli isolati interi, che devono ritrovare un rapporto con la città e a cui deve essere restituita una nuova funzione.

Per questo motivo, mercoledì 16 maggio, a partire dalle ore 15, si terrà il convegno “Le strutture militari dismesse e il loro riuso” alla Sala Conferenze Info Point, in stazione S. Maria Novella di Firenze.

Questo incontro è organizzato dalla Commissione Urbanistica del Comune di Firenze in collaborazione con Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze, Archivio Storico del Comune di Firenze e Istituto Nazionale di Urbanistica Associazione di protezione ambientale.

Un progetto che è anche una nuova sfida di trasformazione e che soprattutto vuole mettere in chiaro il come e il cosa farne del contesto in cui si inseriscono queste strutture. Una riflessione su come l’urbanistica cambia per “partire dal passato, riferirci al presente e proiettarci al futuro”. Un dialogo per aprire questi spazi ad una rifunzionalizzazione, passando attraverso un’analisi attenta di ogni edificio in base alle sue peculiarità. Il riuso delle strutture militari è un'occasione per far dialogare nuovamente questi spazi con i cittadini in un contesto rinnovato.

Il programma completo del convegno

Le strutture militari dismesse e il loro riuso

Iniziativa promossa dalla 3^ Commissione Consiliare Urbanistica


ore 14:30 – Registrazione partecipanti

ore 15:00 – Interventi:


Leonardo Bieber
Presidente 3^ Commissione Consiliare Urbanistica del Comune di Firenze:
“Saluti ed introduzione”

Giuseppina Carla Romby
Università degli Studi di Firenze
“Firenze in divisa: strutture militari per Firenze capitale”

Marco Dezzi Bardeschi
Politecnico di Milano
“Restauro e recupero: il coraggio di andare avanti”

Giovanni Bettarini
Assessore all’Urbanistica del Comune di Firenze
“La strategia del riuso”

Valerio Tesi
Responsabile patrimonio architettonico Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio Firenze e le province di Pistoia e Prato
“Fra tutela, valorizzazione e trasformazione”

Carlo Francini
Ufficio UNESCO del Comune di Firenze
“Quale strategia per i centri storici patrimonio Mondiale UNESCO?”

Serena Biancalani
Presidente Ordine degli Architetti P.P.C. Firenze

e

Silvia Viviani
Presidente INU – Istituto Nazionale di Urbanistica
“Come restaurare il riuso: la relazione con la città”

Emanuela Benedetti
Architetto
“L’esperienza dell’ex Accademia di sanità Militare di Costa San Giorgio”

Fabrizio Rossi Prodi
Architetto
“L’esperienza dell’ex Ospedale Militare di San Gallo”

Paolo Barberis
Fondatore Nana Bianca
“L’esperienza dell’ex Caserma Cavalli di Piazza Cestello”