“Gli echi di Opera Festival hanno superato i confini nazionali a dimostrazione che la rassegna ha raggiunto livelli qualitativi d’eccellenza. Anche per quest’anno ci aspettiamo grandi cose”. Così gli assessori Silvano Gori e Giovanni Gozzini hanno salutato la prestigiosa kermesse, che prevede musical, opere liriche, balletti, concerti e piéces teatrali. Sarà il musical Cats ad inaugurare, il prossimo 11 giugno, Opera Festival, organizzata da Multipromo e promosso dall’assessorato alle attività produttive ed al turismo e dall’assessorato alla cultura. Coinvolti i Comuni di Firenze, Siena, Barberino del Mugello, Montevarchi. Cats, che manca dalle piazze italiane da un ventennio, avrà come scenario, la suggestiva cornice del Parco delle Colonne al Giardino di Boboli l’11, il 12, il 13 ed il 14.

“Mi dispiace che in questa manifestazione, che non è limitata a Firenze ma spazia anche in altre città, manchi il contributo della Regione Toscana: ne possiamo beneficiare tutti ma poi le risposte non arrivano e siamo sempre noi a dover assicurare i finanziamenti eppure, a volte, vengono sponsorizzate iniziative ben meno meritevoli – ha sottolineato l’assessore Silvano Gori -. Opera Festival ci permette di avere un turismo di qualità, più culturale ed il nostro obiettivo è quello di diffondere l’opera e di portarla anche in luoghi, bellissimi ma poco utilizzati per il grande pubblico. L’anno prossimo mi auguro di poter prolungare il calendario”. Tra le novità di quest’anno, anche il coinvolgimento dell’Ataf che ha assicurato corse straordinarie fino all’1 di notte da e per Boboli per consentire agli spettatori di raggiungere comodamente il giardino e di ritornare a casa senza utilizzare i mezzi privati. “La programmazione di Opera Festival entra nell’Estate Fiorentina – ha precisato l’assessore Giovanni Gozzini – e non è escluso che questa possa essere una prima tappa per una proficua collaborazione”.

Alla conferenza stampa di presentazione del programma di Opera Festival sono intervenuti anche la soprintendente speciale per il Polo museale fiorentino Cristina Acidini ed il sindaco di Barberino di Mugello Gian Piero Luchi. “Multipromo è un’importante realtà produttiva che non si ferma alla scelta dei palcoscenici naturali ma è coinvolta anche nella produzione e nella realizzazione delle scenografie che progetta e realizza grazie ad un esperto gruppo di professionisti – ha commentato il presidente Massimiliano Vivoli -. Anche i costumi di scena vengono disegnati da costumisti di grande esperienza e realizzati da sarte esperte, espressione dell’artigianato di alta qualità tipicamente fiorentino. Una realtà che opera 365 giorni l’anno e che dà occupazione ad oltre 300 persone, con un cast di artisti eccellenti, un’orchestra di 80 elementi ed un coro che raggiunge i 120 elementi. Grande attenzione è data anche alla formazione attraverso il coro delle voci bianche al quale partecipano bambini delle elementari e medie che, in seguito, potranno anche iscriversi al Conservatorio”.

Quattro le novità dell’edizione 2008 nel campo operistico: Il Flauto Magico di W. A. Mozart (San Galgano 18-21-28 giugno e 4 luglio), Il Barbiere di Siviglia di G. Rossini (Boboli 25 giugno, 10-30 luglio, Villa medicea Cafaggiolo 18 luglio), La Bohéme di G. Puccini (Boboli 3-17-29 luglio, Villa Medicea Cafaggiolo 25 luglio, Montevarchi 20 luglio), e La Traviata di G. Verdi (Boboli 8-23 luglio, San Galgano15-19 luglio, 1-3 agosto). Il festival propone anche altri eventi importanti come i Carmina Burana di C. Orff ed il Bolero di M. Ravel (Boboli 24 luglio, San Galgano 13 giugno, 26 luglio, Montevarchi 27 luglio), Le Stagioni di A. Vivaldi (San Galgano 12 luglio, Villa Medicea Cafaggiolo 11 luglio, Montevarchi 13 luglio) e “Il Laudario di Cortona” eseguito dal Quintetto Polifonico Italiano «Clemente Terni» (Montevarchi – Chiostro di Cennano 16 luglio, San Galgano 23 luglio). “Per questa stagione sono attesi circa 70.000 spettatori che resteranno sicuramente ammaliati dagli spettacoli e dai luoghi nei quali saranno messi in scena – ha sottolineato il direttore artistico Luca Canonici -. Abbiamo realizzato un cartellone con ben 42 rappresentazioni”. Ma le sorprese non sono finite perché oltre alla grande opera, il calendario 2008 propone altri imperdibili appuntamenti: Paolo Poli – Favole accompagnato dal pianista Antonio Ballista (San Galgano 5 luglio, Montevarchi 6 luglio), The Best of Momix 2008 della geniale compagnia statunitense (Boboli 14-15 luglio) ed il concerto Musica da Film, eseguito dall’Orchestra da Camera Fiorentina (Boboli 28 luglio), Sulle Tracce di Diaghilev eseguito dal Junior BallettO di ToscanA (San Galgano 24 luglio) e l’Orchestra della Toscana con Puccini e Verdi a Parigi (Boboli 5 agosto). Grande spazio anche alla musica leggera con il concerto di Fiorella Mannoia (Boboli 22 luglio) e l’attesissimo ritorno, dopo due anni di assenza dalle scene italiane, dei Sigur Ros (Boboli 11 luglio). I biglietti saranno in vendita nei circuiti convenzionati, presso la Multipromo, il Box Office. Per ulteriori informazioni: www.festivalopera.it.