Il volume edito da Polistampa narra la vita della poetessa pastora, Beatrice di Pian degli Ontani, che senza saper leggere e scrivere, suscitò l’ammirazione dei letterati italiani, tra i quali Giusti, d’Azeglio, Pascoli e Martini con la sua poesia in ottava rima che fa parte della tradizione popolare di cultura orale.

Paolo Ciampi, giornalista e scrittore fiorentino, attualmente impegnato all’ufficio stampa della Regione Toscana, immagina che sia la poetessa in prima persona a narrare la propria vita, in un incontro immaginario con il professore Renato Fucini, arrivato a Pian di Novello, dove abita Beatrice, il 25 marzo 1885 quando questa, ormai ottantatreenne, sta morendo.

L’incontro, promosso dalla biblioteca del quartiere 2 “Dino Pieraccioni” prevede letture dal vivo e un piccolo buffet. Lingresso è libero. Per informazioni contattare il numero 055.2625723.