mercoledì, 6 Luglio 2022
HomeSezioniArte & CulturaPitti Piano Festival: nella Sala...

Pitti Piano Festival: nella Sala Bianca 5 concerti gratuiti

Cinque esibizioni uniche all'interno della Sala Bianca di Palazzo Pitti. Ecco le date degli appuntamenti di Pitti Piano Festival

-

Ci sono luoghi che fanno la storia di una città, a Firenze uno di questi è sicuramente la Sala Bianca di Palazzo Pitti. Fulcro della moda internazionale, grazie alla prima sfilata nel 1951 organizzata da Giovanni Battista Giorgini, diventa oggi palcoscenico per 5 concerti  in occasione di Pitti Piano Festival. La rassegna è frutto della collaborazione tra le Gallerie degli Uffizi e l’Associazione Musica con le Ali, che si occupa di sostenere i giovani musicisti italiani provenienti dalle scuole di alta formazione realizzando attività che possano aiutarli nella loro carriera come eventi, stagioni concertistiche e sostegno di masterclass di specializzazione.

I concerti di Pitti Piano Festival

La scelta della Sala Bianca non è casuale. Infatti proprio a Firenze cinque secoli fa Bartolomeo Cristofori inventò il fortepiano, precursore di quello che tutti conosciamo oggi come pianoforte. Dal 25 al 28 maggio i visitatori con biglietto d’ingresso ai Musei di Palazzo Pitti potranno assistere gratuitamente a cinque concerti unici con musicisti di spicco riconosciuti a livello nazionale e internazionale.

Pitti Piano Festival si apre mercoledì 25 maggio alle 16 con il concerto di Antonio Faraò. Uno dei musicisti europei con uno standard espressivo al pari di quelli Americani, che presenterà composizioni originali raccolte sotto “No Borders”. Giovedì 26 maggio si esibisce Greta Lobefaro, giovane musicista con 35 riconoscimenti e un enorme talento di cui darà prova esibendosi sugli spartiti di tre compositori molto connessi tra loro: Johann Sebastian Bach, Johannes Brahms e Alban Berg. Il weekend si apre venerdì 27 con alle ore 16:00 Elia Cecino. Diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio di Cecina nel 2018  si esibirà nelle musiche di Schumann, Mendelssohn e Prokofiev.

Ben due artisti andranno a chiudere in bellezza il Pitti Piano Festival, Monica Zhang e Roberto Prosseda si esibiranno sabato 28 maggio, ultimo giorno della rassegna. La prima, giovanissima pianista di successo con ben 25 premi all’attivo, si esibirà alle ore 11:00 in alcune atmosfere romantiche attorno alle musiche di Chopin e Liszt. Roberto Prosseda chiuderà la giornata alle ore 16:00. Apprezzato globalmente come solista si è esibito in alcune delle orchestre più famose al mondo come la London PhilHarmonic, la Filarmonica della Scala e la Bruxelles Philarmonic. In occasione del Pitti Piano Festival propone un programma monografico dedicato a Mozart con alcune delle sue sonate più famose. I biglietti e gli orari di accesso sono consultabili sul sito web di Palazzo Pitti.

Ultime notizie