domenica, 17 Gennaio 2021
Home Sezioni Arte & Cultura ''Prima Visione Festival'', scoperte musicali...

”Prima Visione Festival”, scoperte musicali nel cuore di Firenze

A Firenze, dal 14 marzo al 27 aprile, avrà luogo un evento dedicato alle nuove scoperte in ambito musicale, in uno sfondo ubicato nel cuore della città: l'Auditorium al Duomo.

-

Il ”Prima Visione Festival”, che si terrà dal 14 marzo al 27 aprile all’Auditorium al Duomo (via dei Cerretani 54/r), è nato dall’esigenza di favorire un incontro tra pubblici diversi, come quelli formati da fiorentini o turisti, solitamente divisi in luoghi che spesso diventano di rito e non di novità. L’evento sarà dedicato alle nuove scoperte musicali, con una grande eterogenità di stili: musica classica, jazz, teatro musicale, improvvisazione, contaminazione, parole, rivisitazioni e anteprime.

GIVONE. Proprio su una di queste ultime parole si è concentrato Sergio Givone, assessore alla Cultura e alla Contemporaneità del Comune di Firenze: “La parola contaminazione, spesso usata a sproposito, in questo caso risulta la più adatta a spiegare ciò che vuole offrire quest’evento. Quando ho visto nel programma le musiche di Verdi, di Paganini e di D’Ambrosio, tutte insieme, ho pensato: Finalmente! Ecco cos’è la contaminazione”.

PROGRAMMA. L’evento verrà inaugurato il 14 marzo con “Mondi Latini”: contribuiranno vari artisti, tra cui Nicolò Paganini e Javier Girotto, che offrirà melodie fortemente legate alla sua Argentina. In comune tutti avranno il ritmo e la capacità di esprimere, attraverso le note, sentimenti reali. Il 22 marzo, poi, sarà la volta di “Verdi Fantasia”, in cui opere “minori” (nel senso di meno conosciute) di Verdi, come “Il poveretto” e “Non t’accostar all’ombra”, esprimeranno a pieno le tinte fosche che caratterizzano sia l’autore che la contemporanea italianità. Andando avanti, il 9 aprile andrà in scena “Verdiana”, un originale viaggio all’interno dell’opera italiana: fantasie, ritmi, cadenze e improvvisazioni che toccheranno autori come Bellini, Rossini, Donizetti e Verdi. Sarà poi la volta, venerdì 18 aprile, di Dario Vergassola e David Riondino, che leggeranno e interpreteranno “La Traviata” di Verdi con il sottofondo delle musiche live dell’Innovativo Ensemble. I due “protagonisti” seguiranno il percorso dell’opera leggendone attentamente i particolari e, magari, prospettandone diverse soluzioni. Dulcis in fundo, il 27 aprile Ches Smith e These Arches chiuderanno la programmazione, con un’armonia di sassofoni, chitarre elettriche ed effetti che, di certo, conquisterà il plauso del pubblico.

CONTATTI. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito festivalprimavisione.blogspot.it, mentre per acquistare le prevendite è necessario contattare il Circuito Boxoffice.

Ultime notizie

Fiorentina, prima volta allo stadio Maradona

La Fiorentina sfida il Napoli nel lunch match di domenica: le probabili formazioni. Commisso rinuncia allo stadio

In quanti in macchina, regole del nuovo Dpcm sulle persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid

Centri commerciali aperti o chiusi nel weekend: regole del Dpcm

Shopping pre-saldi a ostacoli. In zona gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali (con qualche deroga)

Quante persone possono partecipare ai funerali: il Dpcm Covid e le regole

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti, per cosa scatta il divieto, quali sono le deroghe secondo il Dpcm