Radio Firenze Sud nacque quasi per scherzo verso la fine degli anni Settanta. Un gruppo di amici di Ponte a Ema mise su gli impianti di trasmissione presso il Circolo Arci Osteria Nuova, per poi traslocare nel 1982 in una sede più comoda, il Circolo fiorentino di Vie Nuove, prima di chiudere i battenti.

L’emittente era una radio speciale: tutti coloro che vi collaborarono non ebbero mai  compensi in denaro, tutte le decisioni venivano prese tramite assemblee aperte a tutti e per tutta la sua esistenza la radio sopravvisse senza pubblicità.

“Anch’io ho partecipato all’ardua impresa di Radio Firenze Sud – ha dichiarato il Sindaco Luciano Bartolini -. All’epoca ero consigliere comunale e riuscimmo a trovare una sede presso la casa del popolo di Osteria Nuova, dove non senza difficoltà impiantammo l’antenna, predisponemmo le due stanze degli studi e avviammo il primo palinsesto“.

“Così quella fetta di generazione di giovani a cavallo fra anni ’70 e ’80 poté liberare il febbricitante desiderio di partecipare alle nuove dinamiche di fare informazione, di essere testimoni attivi attraverso la musica e la propria voce della crescita culturale, etica, politica dell’Italia, allora ormai alla fine del miracolo economico – ha continuato il sindaco -. Anni davvero formidabili quelli, anche perché si stanno incredibilmente ripetendo ad Antella nell’esperienza altrettanto avventurosa di Saunaradio.it!”