Cosimo de' Medici

Aprile si apre con una settimana all’insegna delle conferenze e lezioni pubbliche dedicate alla figura di Cosimo I de’ Medici, organizzate nell’ambito delle celebrazioni per i 500 anni dalla nascita di Cosimo I e Caterina de’ Medici promosse dal Comune di Firenze insieme ad altre 22 istituzioni fiorentine. Tre gli appuntamenti in calendario tra giovedì e domenica, attraverso cui conoscere più da vicino la vita del Granduca.

Cosimo e i suoi segretari

Si comincia giovedì 4 aprile con “Cosimo e i suoi segretari”, lezione pubblica del ciclo “Cosimo Divino” che si terrà presso la sede di The Medici Archive Project (via de’ Benci 10, ore 17.30, ingresso libero fino a esaurimento posti) tenuta da Francesco Martelli dell’Archivio di Stato di Firenze. La lezione fa parte di un ciclo di incontri aperti a tutti, che proseguiranno fino a giugno, tenuti da importanti studiosi di storia, storia dell’arte e storia militare esperti della vita di Cosimo e della sua attività politica e culturale.

Locandina Cosimo e i suoi segretari

Gli scultori alla corte di Cosimo I

Venerdì 5 aprile presso la sede dell’Accademia delle Arti del Disegno Francesco Vossilla, noto studioso della scultura rinascimentale, tratterà all’interno della conferenza “Cosimo amante della scultura in mezzo alla disputa tra Bandinelli, Cellini e Ammannati” il tema legato alla principale committenza cosimiana: quello della scultura. Vossilla analizzerà in modo puntuale tre dei più importanti scultori che lavoreranno per il duca e la competizione tra di loro, che porterà alla realizzazione di alcune tra le più imponenti e famose sculture dell’epoca come l’Ercole e Caco del Bandinelli, il Perseo del Cellini, la Tribuna dell’Udienza realizzata da Bandinelli insieme a Giuliano di Baccio d’Agnolo. L’appuntamento (Palazzo dei Beccai, via Orsanmichele 4, Sala delle Adunanze, ore 17.30) fa parte del ciclo di conferenze “Cosimo I mezzo millennio”, curato da Carlo Francini, che comprende una serie di lezioni aperte al pubblico tenute da Accademici che dureranno fino a giugno, per riprendere con un secondo ciclo a settembre.

Una app gratuita

L’Accademia delle Arti del Disegno ha inoltre realizzato con il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze una app gratuita, scaricabile sullo smartphone, che consente di reperire una serie di informazioni essenziali sui più grandi monumenti voluti dal granduca. La app è scaricabile dal sito 500cosimocaterina.it, andando nella sezione “Eventi”, alla voce “Una App per il Granduca”.

Le letture dedicate a Cosimo

Tornano anche le “Sunday lectures: sguardi su Cosimo I de’ Medici”, promosse da MUS.E e Ufficio UNESCO del Comune di Firenze per ripercorrere idealmente un “anno cosimiano”. Il tema della conferenza di domenica 7 aprile, tenuta da Domizia Weber (ore 12.00 presso il Museo di Palazzo Vecchio), sarà “Cosimo I e la Controriforma”.

Le “Sunday lectures” proseguiranno fino a dicembre, toccando vari aspetti della vita personale e politica di Cosimo I: la sua famiglia e i suoi discendenti, gli interessi scientifici, naturalistici, geografici e astronomici, i grandi apparati di festa e gli importanti riconoscimenti pubblici, le strategie di consolidamento e di espansione e le relazioni con i grandi potenti del mondo (per informazioni e prenotazioni sui biglietti: [email protected]; tel. 055-2768224, 055-2768224).