lunedì, 19 Aprile 2021
HomeSezioniArte & CulturaUn trofeo per gli sbandieratori

Un trofeo per gli sbandieratori

Una gara di sbandieratori nella prestigiosa e suggestiva cornice di piazza Signoria. Torna, dopo l'ultima edizione del 2004, il Trofeo Marzocco

-

La gara quest’anno vede la partecipazione di quattro tra le migliori compagini a livello nazionale: gli sbandieratori petroniani di Bologna, gli sbandieratori città di L’Aquila, quelli della Repubblica di San Marino e fiorentini Bandierai degli Uffizi (non parteciperanno all’aggiudicazione del Trofeo, ma si limiteranno a una esibizione, come ha spiegato il capogruppo Gigi Vitali), che quest’anno festeggiano il 35° anniversario della fondazione (in mattinata in piazza Signoria lato fontana del Nettuno, annullo filatelico, cartoline celebrative e francobollo del Marzocco).

“Per i Bandierai degli Uffizi, il gruppo ufficiale del Comune di Firenze – ha sottolineato l’assessore alle tradizioni popolari Eugenio Giani – questo è un anno importante perché festeggiano il 35° anniversario dalla fondazione. Un anno che sarà caratterizzato dalla pubblicazione di un libro e da una mostra fotografica che si terrà nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio fra la fine di agosto e settembre. Quella degli sbandieratori è un’attività che riesce a comunicare l’immagine e il profilo di Firenze con grande efficacia, immediato effetto visivo e alta storicità. Per questo voglio essere grato ai Bandierai degli Uffizi per tutto ciò che hanno fatto per la nostra città e auguro ancora tante e importanti soddisfazioni”.

Il trofeo Marzocco si articola in due distinte discipline: la cosiddetta “Piccola Squadra”, che impegna un numero limitato da 4 a 6 sbandieratori di ogni gruppo, e la “Grande Squadra” da 8 a 16 sbandieratori, con esercizi solitamente assai impegnativi e di grande effetto spettacolare. Inoltre , sempre nell’ambito della manifestazione, verrà assegnato un premio speciale “Armido Morellato” al migliore dei gruppi di “Musici” che accompagnano gli esercizi.

Notizia precedenteLa Toscana aiuta la Birmania
Notizia successivaPlatini elogia Firenze

Ultime notizie