La nuova opera d’arte, che la società Siena Parcheggi con il contributo della Banca Monte dei Paschi dei Siena ha ideato, è stata inaugurata nella mattina di oggi, venerdì 6 giugno 2008 diventando così parte del patrimonio artistico cittadino ed arricchendo la risalita meccanica che da via Baldassare Peruzzi raggiunge la basilica di San Francesco.

A fare gli onori di casa sono stati il Presidente di Siena Parcheggi, Alberto Flori, il vicepresidente della Banca Monte dei Paschi di Siena, Ernesto Rabizzi, il dirigente il vicepreside dell’Istituto d’Arte Duccio di Bonsinsegna, il dirigente scolastico dell’Istituto d’arte Duccio di Buoninsegna Antonio Vannini, i docenti dell’Istituto d’Arte Duccio Boninsegna Fabio Mazzieri e Monica Putti, curatori dell’opera, e Marco Fedi in rappresentanza del Comune di Siena.

“È con piacere ed interesse che Banca Monte Paschi di Siena – ha dichiarato il Vice Presidente della Banca Monte dei Paschi Ernesto Rabizzi – ha aderito alla richiesta di supporto da parte di ” Siena Parcheggi ” per la realizzazione dell’opera “Risalita 500″, innovativo progetto d’arte ideato e realizzato per la città con il contributo di artisti legati in vario modo a Siena . La nostra Banca, che da sempre sostiene e preserva l’arte e la cultura senese, con questa iniziativa si conferma ancora una volta attenta alle nuove espressioni di arte contemporanea.”

Si tratta di un nuovo impegno di Siena Parcheggi, dopo l’intervento al parcheggio il Campo dello scorso anno, per arricchire le proprie strutture con opere di arte contemporanea.

“Con questa opera, che segue il Campo Stellare del Parcheggi il Campo – ha detto il presidente Flori – facciamo la parte dei mecenati. I parcheggi sono spesso luoghi di passaggio, strutture funzionali che noi ci impegniamo a rendere belli arricchendoli. In questo caso grazie all’apporto della Banca, degli studenti dell’Istituto d’Arte e di molti artisti internazionali”.

L’intero progetto è stato pensato e predisposto da Fabio Mazzieri e Monica Putti dell’Istituto d’Arte Duccio di Boninsegna di Siena ed è composto da cinquecento mattonelle, ciascuna della misura di 20 per 20 centimetri realizzate in parte dagli studenti ed in parte da artisti professionisti provenienti da tutto il mondo.

A completamento dell’intervento all’ingresso della risalita in via Baldassare Peruzzi è stata installata un’altra opera realizzata da Fabio Mazzieri e denominata “Cielo Klee”. Si tratta di un’ellisse di 7 metri per 2 posta sul soffitto della struttura e stampata su forex.

Gli artisti professionisti di fama internazionale hanno partecipato all’opera collettiva offrendo la loro personale mattonella in completa libertà, ma obbligatoriamente a colori. Si tratta di 164 artisti trovati tra docenti ed ex docenti dell’istituto, ex studenti che frequentano le Accademie di Belle Arti di tutta Italia, ceramisti, fotografi, grafici da tutto il mondo, tra di loro Loris Cecchini, Ro Convertino, Gabriella Furlani, Alessandro Grazi, Vittorio Fosi, Franca Marini, Gabriele Perugini, Antonio di Tommaso, Giuseppe Calonaci, Plinio Tammaro, Piergiorgio Balocchi e americani come Neil Tetkowski.

Gli studenti dell’istituto hanno contribuito con 200 mattonelle con i colori del bianco e del nero e con immagini libere. Oltre ad aver dipinto la cornice dell’opera con motivi decorativi delle antiche ceramiche senesi.

Le tecniche utilizzate sono diverse tra di loro ed originali. Alcuni artisti hanno preferito la tecnica figurativa, altri l’astratto. Nell’insieme spiccano anche alcune mattonelle “sonore” e frammenti di ceramica. Interessante la scelta di chi ha inviato un file fotografico che successivamente è stato stampato sul supporto ceramico da Immagine Studio di Lido Corbelli di Monteroni d’Arbia.