“Sono stato piantato il 23 ottobre dalla quarta A della scuola Bechi”. C’è anche il cartellino ufficiale a testimoniare l’impegno di questi baby-giardinieri. 30 nuovi alberi sono stati piantati nel giardino di San Lorenzo a Greve, periferia sud ovest di Firenze, proprio accanto al centro commerciale Coop, coinvolgendo 8 classi della scuola primaria Bechi, che si trova a poche centinaia di metri da qui.

I bambini hanno circondato con tanti girotondi le “case” dei nuovi alberi, mentre gli operatori del Comune piantavano dieci tigli, altrettanti celtis, tre sughere, tre farnie e tre cerri, spiegando ai più piccoli come prendersene cura. Alla fine, per tutti gli alunni, una merenda con prodotti a chilometri zero.

“Questi appuntamenti servono soprattutto a sviluppare nei ragazzi dei germogli di cittadinanza consapevole, specialmente sotto il profilo dell’educazione ambientale – dice Mirko Dormentoni, presidente del Q4 – è fondamentale che iniziative come questa non si esauriscano in se stesse ma rappresentino l’inizio di un impegno e di un percorso pratico”.

Guarda la gallery sulla Festa dell'albero

Ma l'uragano ha portato via 150 alberi

“Purtroppo dopo l’ultimo uragano, non una semplice grandinata ma un evento eccezionale che in città non si era mai visto, abbiamo abbattuto 150 alberi in tutta Firenze. Li ripianteremo” spiega l’assessore all’ambiente del Comune di Firenze Alessia Bettini, presente all’iniziativa insieme al numero uno del Quartiere 4. Intanto continuano i controlli di stabilità degli alberi. “Ne saranno esaminati 16mila entro la fine dell’anno – precisa – 3.500 in più rispetto al 2014”.

Il giardino di San Lorenzo a Greve è la principale area verde di questa parte di città, un rettangolo di erba grande 13mila metri quadrati. Il comitato creato dai residenti chiede che sia riqualificato con un’area cani, giochi per i più piccoli e vialetti pedonali. 

Polemiche in verde

Scoppia anche un caso legato a ‘Florence city of the opportunities’, il dossier preparato da Palazzo Vecchio per proporre tra gli investitori internazionali la riqualificazione di alcune zone della città.

“C’è una scheda su San Lorenzo a Greve che prevede al posto di questo giardino una piazza, una strada e la nuova chiesa. In poche parole una cementificazione – afferma Gianfranco Angeli del Comitato area verde di San Lorenzo a Greve – noi chiediamo, come abbiamo sempre fatto, che questo giardino resti”.

Della questione si sta interessando adesso il Quartiere 4, mentre l’assessore al verde Alessia Bettini taglia corto e assicura: “Qui rimarrà un giardino, vedremo crescere gli alberi che abbiamo piantato oggi”.