Aeroporto, via libera del ministero alla nuova pista

Un ministro che “dichiara la necessità di un piano nazionale degli aeroporti, dimostra di non sapere che questo piano c'è già”. E per questo “dovrebbe avere l'umiltà di dare immediatamente le dimissioni”. Il sindaco di Firenze Dario Nardella non usa mezzi termini replicando alle dichiarazioni del ministro dei trasporti Danilo Toninelli che, intervistato stamani a Radio 24, ha annunciato un’analisi costi-benefici per il piano di ampliamento dell’aeroporto di Peretola.

Nardella, “da Toninelli parole offensive”

“Trovo le dichiarazioni del ministro Toninelli clamorose, offensive e gravi – ha detto Dario Nardella a margine del Meeting sui diritti umani al Mandela Forum – perché di fatto conferma la posizione del governo di totale ostilità verso la realizzazione della nuova pista dell'aeroporto e verso la città di Firenze”.

“È un fatto molto grave che denota anche una volontà politica dei Cinque stelle e del governo di azzerare lo sviluppo di questo Paese”, ha continuato Nardella. “Ormai non è più un mistero, la contrarietà di questo governo verso tutte le opere pubbliche strategiche del Paese”.

“Toninelli si dimetta”, l'attacco di Nardella

“Rimango anche sbigottito di fronte alle dichiarazioni di questa mattina perché un ministro dei Trasporti che da sei mesi ha questo incarico, e dichiara la necessità di un piano nazionale degli aeroporti, dimostra di non sapere che questo piano c'è già”. “In un caso del genere – ha concluso il sindaco di Firenze – un ministro dovrebbe avere l'umiltà di dare immediatamente le dimissioni”.