domenica, 14 Aprile 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaCome cambia via Cavour, tra...

Come cambia via Cavour, tra aranci e bussini elettrici

Piantati i primi alberi dei 49 agrumi che cresceranno in via Cavour. Con le nuove linee della tramvia, più spazio alle navette elettriche in questa parte di centro

-

- Pubblicità -

Arrivano gli aranci in via Cavour a Firenze: nel corso dei lavori di riqualificazione della strada sono stati piantati i primi agrumi. A mettere a dimora le piante è stato (simbolicamente) il sindaco Dario Nardella, che ha fatto il punto sui cantieri che si avviano verso la conclusione. La zona sarà ridisegnata anche dall’arrivo della tramvia, con il nuovo tratto fra la Fortezza e piazza San Marco che verrà attivato entro l’inizio della scuola a settembre. Poi, con la nascita dei nuovi percorsi del tram, da via Cavour scompariranno le “linee forti” del trasporto pubblico locale su gomma, ossia i mezzi più grandi e impattanti, a favore della rete di bussini elettrici.

La fine dei lavori e l’arrivo dei bussini elettrici

Il progetto di riqualificazione di via Cavour, oltre a 49 aranci (23 sul lato sinistro andando verso San Marco e 26 sull’altro)  collocati in altrettante aiuole, prevede inoltre l’allargamento dei marciapiedi e il rifacimento della carreggiata con cemento architettonico. Il tutto per un investimento di 2 milioni di euro.

- Pubblicità -

Secondo le previsioni di Palazzo Vecchio, i cantieri – che hanno preso il via lo scorso ottobre – finiranno entro il mese di maggio 2024. “Questi lavori ci restituiranno una via Cavour completamente rinnovata, più bella, più vivibile, che diventerà una delle principali porte di accesso al centro grazie alla tramvia che presto fermerà in piazza San Marco”, ha detto il sindaco.

In vista una piccola rivoluzione per il trasporto pubblico locale. “Questo intervento di riqualificazione – ha aggiunto l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti – è un progetto avviato insieme al centro commerciale naturale della zona e consentirà di valorizzare la residenza e le attività commerciali, per arrivare poi, con l’attivazione delle nuove linee tramviarie, a non avere più il passaggio da questo asse delle linee forti del trasporto pubblico urbano, a vantaggio di un servizio di bussini elettrici”. Allo studio inoltre la possibilità di una pedonalizzazione.

- Pubblicità -

Tra le idee dell’amministrazione introdurre anche in via Cavour, come già succede in altre parti del centro come Ponte Vecchio e via Tornabuoni, vincoli alle merci in vendita per puntare su qualità, artigianato e negozi storici.

aranci via Cavour Firenze
Un rendering del progetto per la riqualificazione di via Cavour

La discussione sugli aranci in via Cavour

L’arrivo degli aranci in via Cavour nei mesi scorsi aveva scatenato un dibattito in città, tra i favorevoli alla novità e chi invece si era schierato contro il progetto, come una cinquantina di esponenti del mondo della cultura e della società civile fiorentina. Quest’ultimi avevano inviato al sindaco una lettera chiedendo un passo indietro per un progetto ritenuto “incongruo riguardo alla storia urbana di Firenze”.

- Pubblicità -

Durante l’ultimo sopralluogo in via Cavour Nardella ha spiegato che gli alberi di arancio “sono anche uno strumento insostituibile per combattere i cambiamenti climatici e le isole di calore, danno ombra e contribuiscono ad abbassare le temperature e le sostanze inquinanti. Quella di cambiare i centri storici anche con il verde è un nuova e grande sfida per le città d’arte”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -