mercoledì, 8 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaArriva la palestra che non...

Arriva la palestra che non chiude mai

Pesi e tapis roulant 24 ore su 24, la formula tedesca sbarca in Toscana. A fare da apripista il nuovo centro fitness di Prato, che presto potrebbe replicare nel capoluogo. Ma anche qui è possibile allenarsi già dall’alba.

-

Giornate piene, brutto tempo, orari di lavoro fin troppo flessibili: lasciate perdere, neanche i più pigri avranno più scuse per bigiare la palestra. Già, perché d’ora in poi ogni momento sarà buono per allenarsi. Anche alle tre del mattino.

PALESTRA H24. Sbarca in Toscana la palestra aperta 24 ore su 24. L’idea non poteva che nascere a Milano (ma da una società tedesca con base a Bolzano), la versione italiana di quella città che non dorme mai tipica d’oltre oceano. Dopo cena, prima di colazione, una volta staccato il turno, si infilano le scarpe da ginnastica e si va a fare un po’ di movimento. In Germania, garantiscono i vertici della Fit Star, è già un’abitudine. Da noi un po’ meno, ma a quanto pare la domanda c’è: basti pensare che la stessa catena ha aperto quattro strutture in un anno in Italia e ne ha messe in preventivo altre sei o sette per l’anno nuovo, tra cui Sesto Fiorentino e Firenze.

APRIPISTA. A fare da apripista in terre toscane è stato il centro Fit Star di Prato, che ha aperto i battenti lo scorso ottobre, all’interno del centro commerciale Coop. Duemila metri quadrati di attrezzi, accessibili a tutte le ore del giorno e della notte. Qualche centinaio le iscrizioni sottoscritte già nel primo mese, anche per merito di un abbonamento low cost. Il cliente tipo? Troppo presto per dirlo, ma “in linea generale si tratta di lavoratori che fanno i turni – fanno sapere da uno dei due impianti milanesi – che si fermano a fare sport prima di tornare a casa”. Giovani, ma non solo. D’altronde, che il tempo del benessere stia scivolando sempre più verso la fascia notturna lo testimoniano anche le palestre “tradizionali”. A partire dalla Virgin, il colosso del fitness per eccellenza: pesi e tapis roulant fin dalle 7 del mattino, mentre le lezioni (dallo zumba allo spinning) prendono il via alle 8.30 e vanno avanti fino alle 20. Poi, alle 23 tutti a casa, a meno che non sia in programma qualche lezione-prova di salsa o qualche party dedicato ai tesserati.

ORARI LUNGHI. Stesso orario per la Zodiac, mentre la Tropos chiude mezz’ora prima. Negli impianti Klab, invece, “vince” chi arriva prima: colazione gratis per chi si allena dalle 7 alle 9 del mattino. E chi si vuol trattenere fino a tardi può usufruire del ristorante interno, aperto fino a mezzanotte. L’orario più esteso in assoluto, però, lo offre l’Olympus Club di via di Ripoli, dove ci si tiene in forma dalle 6 alle 23.30. “La fascia oraria dopo cena è tra le più affollate”, fanno sapere dalla direzione. Tra piscina, sauna e attrezzi, fino alle 22.30 si può imparare il Taekwondo o il Muay Thai, che non è il nome di un cocktail ma un altro modo per dire Thai Boxe. In attesa della palestra non stop: sull’apertura fiorentina peserà molto l’andamento dell’impianto pratese. Oltre al prezzo dell’affitto dei locali.

Firenze aperta h24: Spesa e lavanderia? Le faccio di notte. Chi sta aperto ”all night long”

Ultime notizie