domenica, 17 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaAtaf venduta al gruppo Ferrovie...

Ataf venduta al gruppo Ferrovie di Moretti

Ataf da oggi è Ferrovie. Il gruppo guidato da Mauro Moretti si è aggiudicato con un'offerta da quasi 19 milioni di euro l'azienda fiorentina del trasporto pubblico.

-

I francesi di Ratp sono stati estromessi dalla vendita di Ataf Gestioni. La commissione giudicante questa mattina dopo aver aperto le buste contenenti le offerte ha assegnato l’azienda a Cap&Busitalia, associazione temporanea di imprese che fa capo a Fs.

L’OFFERTA. L’Ati legata al gruppo Ferrovie (e composta da Busitalia-Sita Nord, dalla Cooperativa autotrasporti pratese e Autoguidovie Spa di Milano) ha vinto la gara per la cessione del ramo Tpl di Ataf Spa con un’offerta da 18,9 milioni di euro. La base d’asta era di 12,4 milioni di euro. Adesso passano nelle mani dell’Ati che fa capo a Fs Ataf gestioni e le partecipazioni di Ataf spa: Li-nea, Opitec, Firenze Cityseightseeing, Ferroviaria italiana, Siger, Ti-forma, I-Mago, ad eccezione di Tram di Firenze e Firenze Parcheggi. In possesso dell’Ati anche l’usufrutto del 49% delle azioni di Gest, la spa che gestisce la Tramvia fiorentina. Alla vittoria dell’Ati oltre alla somma consistente dell’offerta ha contribuito la garanzia di investire per acquistare 135 nuovi bus nei tre anni a venire.

REQUISITI MINIMI. Prima dell’apertura delle buste con le offerte tecnica ed economica, la commissione di gara ha verificato il reale possesso dei requisiti minimi richiesti dal bando, tra i quali 270 milioni di euro di fatturato globale e 240 di fatturato specifico nell’ultimo triennio, una flotta almeno 400 bus, almeno 40 milioni di chilometri fatti nell’ultimo triennio, 20 milioni di capitale sociale interamente versato.

LE AZIENDE IN CORSA. Erano sei le aziende che avevano presentato offerte in fase di prequalifica: Gruppo Torinese Trasporti (GTT Torino); Umbria Tpl e Mobilità Spa (Perugia); Ati fra Busitalia-Sita Nord srl (Firenze, in qualità di capogruppo) Cooperativa autotrasporti pratese Soc. Coop (Cap Prato) e Autoguidovie Spa (Milano); Tper Spa (Bologna); Sia Spa (Brescia, Gruppo Sab controllato dagli inglesi di Deutsche Bahn); Autolinee Toscane Spa (Borgo San Lorenzo, controllata dalla francese Ratp Dev). Le offerte vincolanti erano invece pervenute entro il termine dello scorso 8 giugno da parte di Autolinee Toscane e dell’Ati che oggi è risultata vincitrice.

Ultime notizie