venerdì, 15 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica BiblioPride, in tanti in piazza....

BiblioPride, in tanti in piazza. Anche ”con l’ombrello”

La manifestazione sull'importanza della lettura e delle biblioteche ha visto, sabato pomeriggio, la sua seconda edizone, coronata da un grande successo. Più di 2500 persone.

-

La manifestazione dedicata all’importanza della lettura e delle biblioteche ha visto, sabato pomeriggio, la sua seconda edizione: più di 2.500 le persone che hanno visitato gli stand. 

BIBLIOPRIDE. Nonostante la pioggia torrenziale che si è abbattuta su Firenze e dintorni nella giornata di sabato, dunque, Bibliopride è stato comunque un successo che ha visto oltre 2.500 persone a visitare gli stand in piazza Santa Croce. I partecipanti hanno visitato la Bibliotenda e i numerosi stand che hanno ospitato le realtà associative che si occupano di promozione della lettura e della cultura, e partecipato alle diverse iniziative, per grandi e piccoli, organizzate per ricordare ai cittadini e alle istituzioni l’importanza e il valore aggiunto prodotto dal sistema bibliotecario nazionale per la crescita culturale, economica e sociale del Paese.

NAPOLITANO. La manifestazione è stata ideata e organizzata dall’Aib – Associazione italiana biblioteche, e realizzata con il sostegno della Regione Toscana e del Comune di Firenze ottenendo, tra gli altri, l’adesione del Presidente della Repubblica e il patrocinio della Camera dei Deputati e del Ministero dei beni culturali. Durante il pomeriggio il presidente dell’Aib Stefano Parise ha letto il messaggio inviato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, nel quale BiblioPride è stata definita come “un’utile occasione di riflessione sul rilevante ruolo svolto nel nostro Paese dal Sistema Bibliotecario Nazionale, che contribuisce, in un processo di costante rinnovamento, ad assicurare a tutti i cittadini, pari opportunità di accesso all’informazione, alla conoscenza e alla cultura”.

OSPITI. Ad alternarsi sul palco sono stati istituzioni, scrittori e intellettuali tra cui l’assessore alla cultura del Comune Sergio Givone, Bruno Arpaia, autore del libro “la cultura si mangia” (Guanda Editore), Roberto Ippolito, giornalista e scrittore, autore de “Ignoranti” (ChiareLettere Edizioni), Marco Malvaldi, scrittore il cui ultimo libro si intitola “Argento vivo” (Sellerio Editore), e Sarah Dunant, scrittrice che vive tra Italia e Inghilterra, autrice di “Sangue e onore. I Borgia” (Neri Pozza Editore).

Ultime notizie

Fiorentina, prima volta allo stadio Maradona

La Fiorentina sfida il Napoli nel lunch match di domenica: le probabili formazioni. Commisso rinuncia allo stadio

In quanti in macchina, regole del nuovo Dpcm sulle persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid

Centri commerciali aperti o chiusi nel weekend: regole del Dpcm

Shopping pre-saldi a ostacoli. In zona gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali (con qualche deroga)

Quante persone possono partecipare ai funerali: il Dpcm Covid e le regole

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti, per cosa scatta il divieto, quali sono le deroghe secondo il Dpcm