mercoledì, 3 Marzo 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Bus, test antidroga per autisti

Bus, test antidroga per autisti

Via ai test antidroga per gli autisti dell'Ataf: firmato il protocollo tra azienda e sindacati. Partono dunque i controlli per verificare che il personale impegnato alla guida degli autobus non assuma sostanze stupefacenti. I lavoratori saranno selezionati in maniera casuale.

-

Al via i test antidroga per gli autisti dell’Ataf. Secondo il protocollo firmato da Ataf e i sindacati aziendali, i lavoratori saranno selezionati in maniera del tutto casuale – non ci sarà cioè alcuna discrezionalità da parte dell’azienda – e con un preavviso di non oltre 24 ore: lo annuncia una nota dell’Ataf.

La legge prevede che ciascun autista venga sottoposto al test antidroga almeno una volta l’anno, e quando vi siano indizi che facciano sorgere un “ragionevole dubbio” (per esempio dopo un incidente stradale). Per coloro che si rifiutassero di sottoporsi al test, o non si dovessero presentare al controllo senza una reale giustificazione, sono previste la sospensione cautelativa dalla guida e la riconvocazione a sorpresa per il test entro 10 giorni.

L’accertamento avviene attraverso la raccolta delle urine e una visita condotta dal medico aziendale. Nel caso in cui il test dia esito positivo, il medico rilascia il giudizio di “temporanea inidoneità alla mansione”. Il soggetto risultato positivo al test si dovrà quindi recare al Sert (Servizio per le Tossicodipendenze che fa parte del Sistema Sanitario Nazionale) per ulteriori approfondimenti. Una volta riscontrata la positività al test è inoltre prevista dalla legge la sospensione dal lavoro, fino a quando il Sert competente non certifichi la possibilità di riammissione al servizio.

Il soggetto risultato positivo al test può comunque richiedere le controanalisi entro 10 giorni dal giudizio di “inidoneità temporanea”: se risultano negative, l’iter viene sospeso e il lavoratore riammesso al servizio. I test riguarderanno tutti gli autisti di Ataf e i dipendenti addetti alla movimentazione dei mezzi.

Notizia precedenteAl via gli outlet Arval
Notizia successivaMeningite, buone notizie

Ultime notizie

Covid Toscana, sono i 1.163 nuovi casi: i dati del 3 marzo

I dati del bollettino Covid della Toscana del 3 marzo: casi di nuovo sopra quota mille, percentuale positivi al 4,67%

A che ora chiudono i bar e fino a quando sono aperti per l’asporto

Il nuovo Dpcm Draghi stabilisce a che ora chiudono i bar e i ristoranti dal 6 marzo: ecco quando possono stare aperti e le novità per gli orari dell'asporto

Centri commerciali aperti o chiusi sabato e domenica: cosa dice il nuovo Dpcm

Shopping a ostacoli. In zona bianca, gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali anche per il nuovo Dpcm Draghi. Quando riapriranno?

Quante persone possono partecipare ai funerali in zona gialla, arancione e rossa

Funerale in zona gialla, arancione o rossa, le regole anti-Covid: quanti possono essere i partecipanti, per cosa scatta il divieto, quali sono le deroghe agli spostamenti secondo il Dpcm