Caos treni tra Firenze e Roma, cancellazioni e ritardi fino a tre ore: come ottenere il rimborso

Cancellazioni e ritardi anche di tre ore. Linee ferroviarie nel caos in tutta Italia stamani per un incendio doloso ai cavi di una cabina elettrica dell’alta velocità nella stazione di Firenze Rovezzano. Così dalle prime luci della mattina, la circolazione dei treni tra Firenze e Roma si è bloccata, con pesanti ricadute sui passeggeri dei regionali e conseguenze sull’alta velocità in tutto il paese. Trenitalia ha disposto il rimborso totale dei biglietti per i treni a lunga percorrenza tra Firenze e Roma interessati dai ritardi: ecco come richiederlo.

Erano le cinque del mattino quando è scattato l’allarme. I fili della cabina elettrica sono stati bruciati in due punti diversi. Indice di un gesto volontario, fatto per poter bloccare il traffico ferroviario in tutte e due le direzioni. Sul posto sono intervenuti gli agenti di Polfer e Digos.

Treni Firenze – Roma, ritardi e cancellazioni

I primi a risentirne sono stati i treni sulla linea tra Firenze e Roma. Molti convogli sono rimasti bloccati, altri hanno maturato ritardi fino a 170 minuti. Almeno 30 treni regionali soppressi, per l’intera tratta o parzialmente.

Alcuni viaggiatori diretti a Roma hanno potuto viaggiare sui treni Alta Velocità. D’intesa con Ataf, i viaggiatori in discesa a Firenze Statuto hanno potuto utilizzare gratuitamente la tramvia verso il centro e la stazione di Firenze Santa Maria Novella.

Un’altra trentina di treni Alta Velocità, tra Frecciarossa e Frecciargento, sono stati soppressi. Quelli in partenza riprogrammati con ritardi di almeno 120 minuti.

Caos treni Firenze – Roma, come chiedere il rimborso

Tutti i passeggeri dei treni a lunga percorrenza interessati dai disagi di stamani possono richiedere il rimborso integrale del biglietto. Questo vale per chi è in possesso di un titolo di viaggio per treni Alta velocità, Intercity e Intercity Notte.

Per avere il rimborso ci si può rivolgere direttamente in biglietteria oppure compilare la richiesta online disponibile a questo indirizzo. È possibile anche effettuare un cambio di biglietto, in biglietteria o in assistenza, indipendentemente dalla tariffa acquistata.

E mercoledì si annuncia un’altra giornata difficile per chi deve muoversi in treno. È infatti programmato uno sciopero nazionale dei trasporti.