domenica, 4 Dicembre 2022
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaCascine, più telecamere e nuova...

Cascine, più telecamere e nuova passerella dell’Argingrosso

Dalle attuali 40 si passerà a 80 telecamere di sicurezza alle Cascine, luogo su cui il Comune cerca di dare la massima attenzione. In partenza molti lavori del master plan, in progettazione la nuova passerella

-

- Pubblicità -

Raddoppiano le telecamere di sicurezza nel parco delle Cascine, a Firenze e arrivano i lavori per la passerella ciclopedonale dell’Argingrosso. Gli ultimi avvenimenti hanno convinto il sindaco Dario Nardella a aumentare il numero di dispositivi elettronici, in modo da monitorare la situazione: la decisione è stata presa dopo un sopralluogo fatto con il prefetto Valerio Valenti, il comandante della polizia municipale di Firenze Giacomo Tinella e l’assessore alla sicurezza Benedetta Albanese. Le telecamere diventeranno 80.

Le telecamere di sicurezza alle Cascine, a Firenze: quante sono ora

Attualmente alle Cascine, a Firenze, ci sono 40 telecamere di sicurezza. La proposta le porterà a raddoppiare da qui ai prossimi due anni. Le prime 10, ha spiegato Nardella, saranno installate entro la metà del 2023, le seconde entro la fine del prossimo anno e le altre 20 entro la fine del 2024. In tutto si arriverà appunto a quota 80. La proposta sarà portata al vaglio di uno dei prossimi Comitato dell’ordine e della sicurezza pubblica.

- Pubblicità -

Non solo telecamere di sicurezza a Firenze. Sta andando avanti quello che Nardella e Valenti hanno definito il “piano ad alto impatto”. Dal 19 settembre al 1 ottobre 517 pattuglie hanno controllato 1362 persone e 490 veicoli.

Progetto “Grandi Cascine”: lavori per la nuova passerella dell’Argingrosso

A proposito, invece, del masterplan il sindaco Nardella ha spiegato che “più del 50% è stato realizzato, mentre un altro 50% è in via di realizzazione o da realizzare”. Tra i progetti del masterplan ‘Grandi Cascine’ ci sono la nuova passerella ciclopedonale Argingrosso-Cascine (investimento da 3,3 milioni di euro) che è in fase di progettazione esecutiva e per la quale è previsto che i lavori partano entro fine 2022.

- Pubblicità -

L’asilo nido delle Cascine che sarà realizzato nella palazzina in piazzale del Re (investimento da 2,2 milioni di euro, cofinanziato dal Pnrr) per il quale è in corso la progettazione esecutiva. La gara è attesa a fine anno con l’inizio degli interventi a inizio 2023.  E ancora il nuovo ingresso al Parco nell’area ex Meccanò (investimento da 990mila euro), per cui sono in corso i lavori che riqualificheranno la zona da 3mila metri quadrati vicino a piazza Vittorio Veneto con chalet, panchine, monitor e servizi igienici .

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -