lunedì, 29 Novembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaCascine: sentinelle per controllare gli...

Cascine: sentinelle per controllare gli alberi

Si intensifica il monitoraggio delle piante. Lo prevede l'accordo tra Forestale e Comune

-

Più controlli alle piante del parco e monitoraggio continuo del loro stato di salute. Più uomini in strada per aumentare la sicurezza e prevenire i crimini.

cascine sorvegliate speciali

Sono i punti cardine dell'accordo raggiunto tra il Corpo forestale e Palazzo Vecchio a tutela delle Cascine. Quasi un atto dovuto, in particolare, l'invio di una nuova squadra di “sentinelle” per valutare la condizione degli alberi del parco, dopo la tragedia che alla fine di giugno è costata la vita a Donatella Mugnaini e a sua nipote Alice, uccise da un ramo caduto da un bagolaro.

alberi sotto controllo e piu' sicurezza

Oltre al monitoraggio delle alberature, gli uomini della Forestale saranno impiegati nella sorveglianza vera e propria. Alcune pattuglie, sia a cavallo che a piedi, presidieranno il parco con l'obiettivo di renderlo più sicuro e vivibile. Le Cascine sono solo il banco di prova per una serie di attività che con il tempo saranno estese a tutto il territorio provinciale.

Il sindaco Nardella con gli agenti del Corpo Forestale dello Stato

''il parco un luogo vivo''

A presentare l'intesa stamani a Villa “La favorita” sono il sindaco Dario Nardella, l’assessore all’ambiente Alessia Bettini e il comandante regionale Giuseppe Vadalà. “Vogliamo che le Cascine siano un luogo vivo, aperto alle famiglie. Per questo – dice il sindaco – stiamo investendo molto nella sua tutela”.  Una parte del protocollo, che sarà firmato a settembre, sarà dedicata alla formazione. “Un tema fondamentale – dice Bettini – perché solo partendo da educazione e formazione possiamo costruire un percorso di consapevolezza e quindi di tutela”.

Ultime notizie