giovedì, 30 Maggio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaChat Gpt: l'intelligenza artificiale per...

Chat Gpt: l’intelligenza artificiale per gestire le emergenze

Da Firenze il prototipo di AI per informare (e formare) i cittadini sui rischi legati alle emergenze di protezione civile

-

- Pubblicità -

Cosa fare in caso di terremoto o come comportarsi in situazioni di emergenza. Le zone più a rischio e i comportamenti per limitare i danni. Presto l’intelligenza artificiale, tramite Chat Gpt, potrà essere un’alleata nella gestione e nella prevenzione dei rischi provocati dai disastri naturali, informando in modo semplice i cittadini su queste tematiche. Basterà scrivere al “bot” per ricevere una risposta chiara. Il prototipo della nuova piattaforma di AI è stato presentato dalla Fondazione Earth Water Agenda durante Earth Technology Expo 2023, la manifestazione dedicata alla prevenzione delle catastrofi ambientali in corso alla Fortezza da Basso di Firenze fino a sabato 18 novembre.

L’intelligenza artificiale per formare la popolazione contro i rischi

“Questo è un Paese in cui si rischierà sempre però si può rischiare di meno, in due modi: innanzitutto facendo lavori e opere contro la pericolosità dei luoghi e poi formando la comunità al rischio – ha spiegato Mauro Grassi, direttore della Fondazione EWA Earth and water agenda -. Le nostre comunità non sono informate, non sanno nulla dei rischi che potrebbero correre e quindi li affrontano in maniera impreparata”. Il progetto prevede appunto di utilizzare l’intelligenza artificiale per rendere fruibile la grande mole di informazioni contenuta nei Piani di Protezione civile, spesso sconosciuti alla maggior parte della popolazione proprio perché strumenti troppo “tecnici” e diretti agli addetti ai lavori.

- Pubblicità -

Come funziona il Chat bot applicato ai Piani di Protezione Civile

L’intelligenza artificiale è in grado di selezionare dai Piani di Protezione civile i dati richiesti dall’utente e di “tradurli” nel linguaggio comune. Ma come funzionerà in concreto? “Il cittadino – spiega Grassi – grazie al grande database a disposizione della AI potrà interloquire in chat con delle domande semplici: vivo in questa strada, quali rischi corro? Come posso migliorare la mia abitazione, la mia proprietà, la mia azienda? Cosa posso fare in occasione di eventi estremi? E chat gpt risponderà come risponderebbe una persona e non con un linguaggio burocratico”.  Durante Earth Technology Expo 2023 è possibile interagire con una versione demo di questa nuova tecnologia che sarà la base per formare al rischio i cittadini di tutte le età che oggi non sanno cosa fare in caso di necessità.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -