martedì, 26 Maggio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Coronavirus, la Toscana accelera sui...

Coronavirus, la Toscana accelera sui tamponi: il bollettino del 9 aprile

Sono 173 i nuovi casi e 16 i morti, nuovo record di tamponi: dati e ultime notizie sul coronavirus nel bollettino della Toscana del 9 aprile

-

Il bollettino di oggi, giovedì 9 aprile, sul contagio da coronavirus in Toscana parla di 173 nuovi casi positivi rilevati e 16 morti nelle ultime ventiquattro ore: queste le ultime notizie per quanto riguarda i dati. E nel giorno in cui si tocca un nuovo massimo di tamponi analizzati, la Regione ha fatto sapere di avere richiesto un numero doppio di reagenti per l’analisi dei test, 20 mila pezzi (al posto dei soliti 10 mila alla settimana) che verranno ritirati stasera.

Coronavirus, ultime notizie dalla Toscana (9 aprile)

Il totale dei casi di coronavirus rilevati in Toscana sale così a 6.552. I decessi superano quota 400, toccando i 408. Continuano ad aumentare i guariti: altri 11 guarigioni virali che portano il totale a 149. Non si registrano invece nuove guarigioni cliniche (senza più sintomi ma non ancora negativizzati), stabili a 292. Il totale dei pazienti considerati guariti sale così a 441.

Mascherine chirurgiche in vendita alla Coop

Sul fronte delle buone notizie anche il trend dei ricoveri ordinari, che continuano a diminuire: -28 rispetto a ieri. In calo anche le unità di terapia intensiva, -4. Ad oggi, i ricoveri sono quindi 1.038 ordinari e 256 in terapia intensiva.

Coronavirus, il bollettino del 9 aprile in Toscana

I 16 decessi riconducibili al coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Toscana sono così suddivisi per provincia di domicilio: 8 decessi in provincia di Firenze; 1 Prato; 1 Pistoia; 2 Pisa; 1 Lucca; 2 Massa Cararra; 1 Arezzo.

4 province a contagio zero: la mappa del coronavirus in Toscana

Di 6.552 casi fino ad oggi risultati positivi al test, questa è la suddivisione per provincia di segnalazione, che non sempre corrisponde necessariamente a quella di residenza: 1.961 Firenze, 457 Pistoia, 355 Prato (totale Asl centro: 2.773), 979 Lucca, 790 Massa-Carrara, 606 Pisa, 353 Livorno (totale Asl nord ovest: 2.728), 292 Grosseto, 360 Siena, 399 Arezzo (totale sud est: 1.051).

Restano 16.240 le persone in isolamento domiciliare in tutta la Toscana: 7.884 nella Asl centro, 7.050 nella Asl nord ovest, 1.306 nella Asl sud est.

Sempre più tamponi in Toscana

Sul fronte dei tamponi si registra un nuovo “record” giornaliero, con 4.476 test analizzati da ieri. Il totale sale a 65.461 tamponi su 57.515 persone. E sono molti i tamponi ancora in attesa di poter essere processati, proprio per la carenza di reagenti. Così la Regione corre ai ripari.

“C’è stata un’alta richiesta di tamponi – si legge nel bollettino –, e il servizio sanitario ha cercato di assecondarla. In seguito a questo, stanno esaurendo i reagenti a disposizione, necessari per processare i test. Normalmente la consegna settimanale di reagenti è di 10.000 pezzi. Per accelerare i tempi della consegna, un mezzo di Estar andrà stasera a ritirare una quantità doppia di reagenti, 20.000 pezzi, che consentirà di riprendere regolarmente con i test”. Motivo per il quale i casi rilevati la prossima settimana potrebbero tornare ad aumentare: più si testa, più è facile trovare positivi.

Ultime notizie

Firenze dice sì a tavolini in strada e suolo pubblico gratis

Pedonalizzazioni e tavoli in strade, piazze e aree verdi: arriva il via libera del Consiglio comunale alla misura per aiutare il commercio

Spostamenti tra regioni dal 3 giugno: apertura dei confini a rischio?

Cosa cambia per i viaggi interregionali con il nuovo decreto sulla fase 2 e quanto influirà il monitoraggio del livello di rischio

Frecce Tricolori, programma e orario del passaggio nei cieli di tutta Italia

Uno spettacolo di colori nei cieli di tutta Italia. In vista della festa della Repubblica la Pattuglia acrobatica nazionale sorvolerà le principali città italiane. Il calendario e tutti i dettagli

Test sierologici sul Covid-19 (gratis), al via le chiamate della Croce Rossa

Parte l'indagine sulla sieroprevalenza, servirà a mappare in tutta Italia la situazione del coronavirus. I volontari della Cri stanno telefonando ai cittadini selezionati dall'Istat