domenica, 17 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Al via la distribuzione di...

Al via la distribuzione di mascherine a Firenze

Scatta l'obbligo di indossare le mascherine fuori casa, il Comune di Firenze dà il via alla distribuzione gratuita dei dispositivi

-

Comincerà domani, lunedì 6 aprile, la distribuzione gratuita a domicilio di mascherine a Firenze. Di casa in casa, una task force di 250 persone consegnerà poco meno di un milione di dispositivi di protezione. L’operazione durerà qualche giorno, dopodiché indossare la mascherina sarà obbligatorio fuori dalla propria casa.

Mascherine a domicilio, parte la distribuzione a Firenze

Ad annunciarlo è il Comune di Firenze in una nota. Si tratta delle mascherine acquistate dalla Regione Toscana che oggi, tramite il presidente Enrico Rossi, ha annunciato un’ordinanza che rende obbligatorie le mascherine per qualsiasi spostamento fuori casa.

L’obbligo scatterà non appena ciascun Comune avrà completato la consegna sul suo territorio. Il Comune di Firenze sarà tra i primi a partire con la distribuzione di mascherine casa per casa. Dei 10 milioni di dispositivi acquistati in totale dalla Regione, a Firenze ne toccheranno un po’ meno di un milione.

Cosa dice l’ordinanza della Regione Toscana sull’obbligo delle mascherine

“Saranno consegnate capillarmente, casa per casa, in tutti e cinque i quartieri della città”, ha spiegato la vicesindaca Cristina Giachi.

La distribuzione di mascherine sarà effettuata sulla base del numero dei componenti di ciascun nucleo familiare, così come risulta dall’archivio dell’anagrafe comunale. Ne saranno distribuite un minimo di due a testa.

Firenze, scatta l’obbligo di mascherine

“Visto il grande numero di famiglie da raggiungere – ha aggiunto Giachi – le operazioni richiederanno più giorni. Nessuno però deve allarmarsi se non le riceverà subito, perché ce ne sono per tutti”.

Mascherine obbligatorie in Toscana: al via la consegna di 10 milioni di dispositivi

Ad occuparsi della distribuzione di mascherine sarà una task force composta da 150 volontari della protezione civile, 50 agenti della polizia municipale e 50 tra autisti e altri dipendenti del Comune.

“Ribadisco – ha sottolineato la vicesindaca – che i cittadini non dovranno dare soldi per ricevere le mascherine perché sono gratuite. Chi, al termine delle operazioni di distribuzione, non avesse ricevuto le mascherine potrà mettersi in contatto con la protezione civile per essere rifornito. Nei prossimi giorni comunicheremo numeri da chiamare e indirizzi ai quali scrivere per coloro che, alla fine della distribuzione non saranno stati raggiunti”.

Ultime notizie

Fiorentina, prima volta allo stadio Maradona

La Fiorentina sfida il Napoli nel lunch match di domenica: le probabili formazioni. Commisso rinuncia allo stadio

In quanti in macchina, regole del nuovo Dpcm sulle persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid

Centri commerciali aperti o chiusi nel weekend: regole del Dpcm

Shopping pre-saldi a ostacoli. In zona gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali (con qualche deroga)

Quante persone possono partecipare ai funerali: il Dpcm Covid e le regole

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti, per cosa scatta il divieto, quali sono le deroghe secondo il Dpcm