lunedì, 18 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Ecomafia, la mano dei Casalesi...

Ecomafia, la mano dei Casalesi si allunga in Toscana

-

La mano dei Casalesi si allunga sempre di più in Toscana. I suoi tentacoli minacciano l’ambiente della regione, insinuandosi con attività illecite nei settori del cemento, dei rifiuti e della ristorazione.  A lanciare l’allarme è Legambiente, sulla base della relazione annuale sulle ecomafie stesa dalla Direzione nazionale antimafia e presentata al festival di Festambiente, in corso a Rispescia.

BOOM DI REATI.  I crimini contro l’ambiente sono in forte aumento in tutta la regione. Tanto da collocare la Toscana in settima posizione in Italia per numero di reati: se ne consumano almeno sei di media ogni giorno, per un totale di  2.187 infrazioni accertate ogni anno. E’ boom, inoltre, di  persone denunciate e arrestate (1.951, +8 rispetto lo scorso anno) e di sequestri (678, +9% rispetto lo scorso anno).

I SETTORI. Cemento, rifiuti e ristorazione i settori in cui l’attività criminale si concentra maggiormente. Per le illegalità ambientali nel ciclo del cemento  la maglia nera va alla Provincia di Lucca  con 117 infrazioni, raddoppiate rispetto allo scorso anno, 119 persone denunciate e 12 sequestri. Per i rifiuti la provincia di Firenze è in testa con 87 infrazioni accertate (erano 68 lo scorso anno), 116 persone denunciate o arrestate  e 20 sequestri.

LA LONGA MANUS DEI CASALESI. Dietro ai numeri si cela l’infiltrazione sempre più massiccia delle organizzazioni criminali, in particolare dei clan dei Casalesi. L’ultima relazione annuale della Direzione nazionale antimafia fotografa un’attività della camorra in crescita “nel riciclaggio di denaro in varie parti della Toscana” a partire da settori d’investimento come “l’edilizia, ristoranti e alberghi e  scommesse clandestine”. 

Ultime notizie

Palestre, quando la riapertura nel 2021: chiuse fino al 5 marzo? Le ipotesi

Dpcm, zona bianca e lezioni individuali. Quando riapriranno palestre e piscine nel 2021: chiuse fino al 5 marzo

Che colore siamo oggi: colori e zona nelle regioni d’Italia (18 gennaio)

Zona gialla, arancione o rossa: che colore siamo oggi nelle regioni d'Italia? La mappa e le regole per ogni colore

Covid in Toscana, 18 gennaio: contagi in calo ma pochi tamponi

Dati su contagi di Covid in Toscana aggiornati al 18 gennaio: i nuovi casi positivi e il punto della situazione nel bollettino della Regione

Roboante sconfitta viola a Napoli

La classifica torna a preoccupare