martedì, 22 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Election day: regionali in Toscana...

Election day: regionali in Toscana e referendum il 20 – 21 settembre

Un'unica tornata elettorale per le elezioni regionali (Toscana e altre sei regioni), le comunali e il referendum: si va verso l'election day

-

Il 20 e 21 settembre saranno election day, date uniche le elezioni regionali, le comunali, il referendum e le elezioni suppletive per il Senato: gli italiani saranno chiamati alle urne per votare, tra le altre cose, le elezioni regionali in Toscana, Veneto, Campania, Liguria, Marche, Puglia e Valle d’Aosta.

Verso l’election day il 20 e 21 settembre

Che il governo stesse pensando a un election day era emerso la settimana scorsa, quando il sottosegretario all’Interno Achille Variati ne parlò per primo durante una discussione del in commissione alla Camera. L’ipotesi ventilata allora era quella del 13 settembre.

Oggi si è tenuta una riunione a Palazzo Chigi per parlare anche di questo. Erano presenti il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, i capi delegazione dei partiti della maggioranza, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, il ministro degli Affari regionali Francesco Boccia e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro.

Al termine della riunione, secondo quanto riportato dalle agenzie, sarebbe emersa la volontà del governo: far votare tutto in un’unica chiamata alle urne di due giorni, domenica 20 e lunedì 21 settembre.

Elezioni regionali 2020 in Toscana, la guida completa

Un solo giorno per referendum e regionali, in Toscana e non solo

Il motivo? Evitare di spalmare tutto su più appuntamenti, creando ogni volta il rischio di assembramenti e comunque moltiplicando le occasioni per un potenziale contagio. Anche il suggerimento del comitato tecnico scientifico va in questa direzione. In più, a settembre le temperature saranno ancora calde e si spera che questo sia di aiuto nell’indebolire il virus. Oltre a voler giocare d’anticipo sulla possibile “seconda ondata” di Covid 19, che potrebbe arrivare nell’autunno.

Di nuovo il sottosegretario Variati, intervenuto oggi in commissione alla Camera, ha confermato l’intenzione del governo. “Le due esigenze – ha detto – sono da un lato quella di garantire che il momento elettorale avvenga in una situazione epidemiologica accettabile. Dall’altro l’esigenza democratica di dare maggiore spazio al confronto con Regioni e Comuni“.

Posticipare di una settimana rispetto alla data del 13 settembre inizialmente ipotizzata, eviterebbe tra l’altro di dover anticipare per legge la finestra elettorale, il cui inizio è fissato il 15 settembre.

Election day, cosa si vota

Qualsiasi sarà la data scelta, se la scelta sarà quella di un election day si voterà nella stessa occasione per:

  • elezioni regionali: in Toscana, Veneto, Campania, Liguria, Marche, Puglia e Valle d’Aosta.
  • elezioni comunali: i Comuni chiamati al voto sono più di 1.100. Tra questi si segnalano Aosta, Trento e Venezia, oltre a vari capoluoghi di provincia come Agrigento, Andria, Arezzo, Bolzano, Chieti, Crotone, Enna, Fermo, Lecco, Macerata, Mantova, Matera, Nuoro, Reggio Calabria, Trani.
  • il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari
  • le elezioni suppletive del Senato per il collegio di Sassari

Ultime notizie

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Prato

I candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Prato: un solo seggio, va alla consigliera uscente Ilaria Bugetti

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Livorno

I candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Grosseto: entrano Anselmi e Gazzetti del Pd e l'elbano Marco Landi della Lega

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Grosseto

I candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Grosseto, dove Leonardo Marras fa il pieno di preferenze

Referendum: cosa succede e cosa cambia con il sì al taglio dei parlamentari

Quando entrerà in vigore le legge costituzionale e le modifiche al numero dei parlamentari, degli eletti all'estero e dei senatori a vita