Elezioni Firenze preferenze eletti in consiglio

Il giorno dopo lo scrutinio delle elezioni comunali di Firenze si comincia a immaginare la composizione del nuovo consiglio di Palazzo Vecchio, tra eletti sicuri e candidati che hanno fatto il pieno di preferenze.

PD pigliatutto, è record di preferenze

In testa tra i più votati ci sono gli assessori uscenti, tutti in lista PD. Cecilia Del Re è la regina delle preferenze di questa tornata elettorale, con ben 2.697 voti. Segue un’altra ex componente della Giunta, Sara Funaro, con 2.009. Scorrendo la “classifica” dei più votati si trovano altri due assessori uscenti, Andrea Vannucci (1.969) e Federico Gianassi (1.615).

Elezioni Firenze, le preferenze e gli eletti in consiglio comunale

La prima dei “non assessori” tra i più votati è la capolista PD Letizia Perini con 1.293 preferenze. Dietro di lei il consigliere comunale uscente Cosimo Guccione con 1.196 di poco avanti a Massimo Fratini, 1.153. Sopra a quota mille anche Nicola Armentano con 1.025 preferenze.

Nelle altre liste a sostegno del vincitore Dario Nardella, bene Alessandro Martini della lista civica Nardella sindaco con 913. Alle sue spalle, nella stessa lista, un’altra assessora uscente, Alessia Bettini, con 455 preferenze.

Elezioni Firenze, le preferenze di tutte le liste

Elezioni Firenze, gli eletti del centrodestra

Nel centrodestra i più votati sono i due candidati di Fratelli d’Italia – Firenze in Movimento Alessandro Draghi (635) e Francesca Lorenzi (496). Seguono Federico Bussolin (434) della Lega, Jacopo Cellai (412) di Forza Italia, Luca Tani (375) della Lega, Giovanni Gandolfo (345) di Fratelli d’Italia, Antonio Montelatici (344) della Lega e il “veterano” Mario Razzanelli (343) di Forza Italia.

Elezioni Firenze, i più votati della sinistra

Nella coalizione di sinistra a sostegno di Antonella Bundu, buone prove di Mauro Santoni (399) di Sinistra Italiana e Dimitrij Gabriellovic Palagi (364) di Firenze Città Aperta.

Gli eletti al consiglio comunale di Firenze

Ad oggi, al netto di chi poi entrerà in giunta e di eventuali rinunce, il consiglio comunale di Firenze sarebbe composto così.

Alle liste che hanno sostenuto il sindaco Dario Nardella, per effetto del premio di maggioranza, sono assegnati 22 seggi: 19 al Partito Democratico e 3 alla Lista Nardella.

Della nuova maggioranza di centrosinistra fanno parte, per il Partito Democratico: Cecilia Del Re (2.697 preferenze), Sara Funaro (2.009), Andrea Vannucci (1.969), Federico Gianassi (1.615), Letizia Perini (1.293), Cosimo Guccione (1.196), Massimo Fratini (1.153), Nicola Armentano (1.025), Massimiliano Piccioli (961), Fabio Giorgetti (889), Alessandra Innocenti (768), Laura Sparavigna (747), Luca Milani (673), Benedetta Albanese (655), Enrico Conti (610), Maria Federica Giuliani (598), Renzo Pampaloni (545), Leonardo Calistri (536) e Donata Bianchi (517).

Per la Lista Nardella Sindaco: Alessandro Martini (913), Alessia Bettini (455) e Mimma Dardano (395).

Le liste di centrodestra a sostegno di Ubaldo Bocci portano in consiglio comunale (oltre al candidato sindaco) nove consiglieri.
Per la Lega: Federico Bussolin (434), Luca Tani (375), Antonio Montelatici (344), Michela Monaco (276) Emanuele Cocollini (266) e Andrea Asciuti (237).
A Fratelli d’Italia sono assegnati due seggi: Alessandro Draghi (635) e Francesca Lorenzi (496). A Forza Italia uno, per Jacopo Cellai (412).

Entrerà in consiglio comunale anche un consigliere del Movimento 5 Stelle, Lorenzo Masi (129), che affiancherà il candidato sindaco Roberto De Blasi.

Mentre insieme ad Antonella Bundu, candidata sindaco della sinistra, entrerà un consigliere della lista Firenze Città Aperta, Dmitrij Palagi Gabriellovic (364).

L’elenco completo delle preferenze espresse per ciascuno dei candidati di tutte le liste

Si tratta di risultati non definitivi e soggetti a variazioni, elaborati a partire dai dati diffusi dal Comune di Firenze.