sabato, 23 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaFa pipì sulla facciata di...

Fa pipì sulla facciata di un palazzo: 160 euro di multa a un giovane

E' successo nel centro di Firenze. Per la polizia municipale quello appena concluso è stato un fine settimana all'insegna dei controlli sulla vendita di alcol e sulla guida in stato di ebbrezza. Ecco come è andata.

-

E’ stato un weekend di controlli, per la polizia municipale, quello appena concluso sul fronte di vendita di alcol e guida in stato di ebbrezza. Tra quanto scoperto dai vigili, anche un giovane che stava urinando sulla facciata di un palazzo.

ALCOL. Partendo dalla lotta all’alcol, sono continuati i controlli della polizia municipale sul rispetto dell’ordinanza del prefetto sulla vendita di alcolici. Dopo gli interventi interforze di venerdì sera, pattuglie del reparto amministrativo dei vigili hanno tenuto d’occhio, nella notte di sabato, minimarket e pubblici esercizi in tutto il centro storico, in particolare nelle zone calde della cosiddetta movida.

SEI INFRAZIONI. Sei le infrazioni rilevate nei confronti di altrettanti gestori di locali, sorpresi a vendere alcolici ad alcuni giovani: si tratta di un kebab, due minimarket e una pizzeria a taglio in zona Santa Croce, e altrettanti minimarket nella zona del Mercato Centrale. Per tutti i gestori è scattata la denuncia all’Autorità giudiziaria ai sensi dell’articolo 650 del codice penale.

PIPI’ PROIBITA. I vigili hanno anche multato un venticinquenne di Cecina che, in piazza Sant’Ambrogio, stava urinando sulla facciata di un palazzo: il giovane è stato sanzionato con un verbale di 160 euro come previsto dal regolamento di polizia urbana.

AL VOLANTE. La polizia municipale ha inoltre effettuato numerosi controlli sulla guida in stato di ebbrezza. Tre le persone risultate positive al test dell’etilometro: erano alla guida di due auto e uno scooter. I tre conducenti, tutti cittadini peruviani, sono stati denunciati per violazione dell’articolo 186 del codice della strada. Uno di loro, ieri pomeriggio intorno alle 16.30, circolava alla guida di uno scooter sui viali di circonvallazione con un tasso alcolemico di 2,08 grammi/litro, ben quattro volte al di sopra del consentito.

Ultime notizie