giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaFerrovie dello stato contro writers...

Ferrovie dello stato contro writers e vandali

E' salato il conto che le Ferrovie dello Stato sono state costrette a pagare in Toscana, a causa degli atti vandalici nei pressi delle stazioni e nei sottopassi ferroviari. Intanto a Firenze si registrano nuovi danneggiamenti.

-

E’ salato il conto che le Ferrovie dello Stato sono state costrette a pagare in Toscana, a causa degli atti vandalici nei pressi delle stazioni e nei sottopassi ferroviari. Una cifra a cinque zeri, quella sborsata durante il 2010. Intanto a Firenze si registrano nuovi danneggiamenti.

GRAFFITI. Alcuni writers hanno tracciato scritte e disegni  sulle pareti del sottopasso e le barriere acustiche di “Firenze Rovezzano”. E’ la terza volta che succede in poco più di un mese, denunciano Ferrovie dello Stato, che hanno speso circa 20mila euro per rimuovere i graffiti in seguito ai tre episodi.

VANDALI ALLE PIAGGE. Ammontano invece a 3mila euro i danni alla pensilina della fermata ferroviaria “Le Piagge”. In questo caso, le FS hanno presentato una denuncia contro ignoti.

MIGLIAIA DI EURO DI DANNI. Nel 2010 Fs ha speso in Toscana 730mila euro per interventi di manutenzione in seguito ad atti vandalici. “I danni provocati – si legge in una nota – oltre a quello d’immagine per il Gruppo FS, arrecano disagi a viaggiatori e cittadini”.

Ultime notizie