Due giorni per conoscere la valle del Mensola.

INIZIATIVA. Questo weekend, sabato 25 e domenica 26 maggio, arriva infatti la IX edizione di Anpilandia, organizzata col sostegno della Regione Toscana, la Provincia di Firenze e i Comuni di Firenze e Fiesole, che permetterà di conoscere le aree naturali protette del torrente Mensola e di monte Ceceri.

NATURA. La manifestazione si svolgerà a Ponte a Mensola, per due giornate all’insegna della natura, con escursioni, spettacoli, stand, degustazioni e giochi all’aperto.

SENTIERO SCALPELLINI. Il via ad Anpilandia sarà dato dall’inaugurazione dello storico “Sentiero degli Scalpellini”, che collega Settignano con le Cave di Maiano, in programma sabato alle 10, in piazza Desiderio da Settignano. Un contributo importante alla manifestazione, dato dal Comune di Firenze, come sottolinea l’assessore all’Ambiente, Caterina Biti, realizzato “grazie ad un finanziamento europeo” che “ha reso possibile restituire la continuità di questo affascinante percorso, che era stato interrotto per una frana”. Il “Sentiero degli Scalpellini” ha infatti una grande rilevanza storica: “Nel Rinascimento – ricorda l’assessore Biti – il sentiero è stato percorso da grandi scultori e architetti quali Michelangelo, Brunelleschi, Desiderio da Settignano, che sceglievano ed utilizzavano il materiale delle cave per le loro opere.”

SABATO. Molte sono le iniziative in programma in questa edizione. Sabato mattina, dopo l’inaugurazione del “Sentiero degli Scalpellini”, si svolgerà un’escursione guidata attraverso i giardini di Villa Gamberaia e Villa Peyron, nel pomeriggio si terrà invece una sfilata di cavalieri templari, seguita da una cena medievale, a cura della confraternita dei “Quochi Fiorentini”. Nella serata si assegnerà il premio “Boccaccino d’oro” e a seguire si terrà lo spettacolo teatrale “Decameron” di Alberto Galligani, in occasione del 700esimo anniversario della nascita di Boccaccio.

DOMENICA. La mattinata di domenica sarà ancora dedicata all’illustre di Certaldo, con un’escursione guidata nei luoghi citati dalle novelle del Decamerone. Nel pomeriggio vi sarà la presentazione del fumetto del Ninfale, a cura degli studenti della scuola Diaz di Coverciano e dalle 15,30 in poi, nell’area degli stand, si svolgeranno molte attività, fra le quali degustazioni di prodotti locali, giochi popolari, accampamenti medievali, lezioni di tiro con l’arco, voli di uccelli rapaci e spettacoli dei bandierai degli Uffizi. Per maggiori informazioni: [email protected]