lunedì, 18 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaFirenze, a scuola si fa...

Firenze, a scuola si fa lezione all’aperto nei giardini

Nuove attrezzature grazie alla collaborazione tra Comune e associazione Amici I.C. Pirandello

-

Lezione all’aperto nei giardini della scuola secondaria di primo grado di Firenze Pirandello e delle scuole primarie Calvino, Ambrosoli e Locchi grazie all’associazione onlus Amici I.C. Pirandello. La bella iniziativa, si aggiunge alla notizia di oggi sulla riapertura delle scuole in presenza almeno al 60% e del 100% per le quinte superiori.

Scuola con lezione all’aperto, il progetto “Giardini Attrezzati”

È il progetto ‘Giardini attrezzati’ che ha avuto il via libera dalla Giunta del Comune di Firenze, grazie ad una delibera presentata dal vicesindaco Alessia Bettini e dall’assessore all’educazione Sara Funaro.

Lezione su panche di legno donate dall’Associazione Amici I.C. Pirandello.

Giardini attrezzati’, oltre alla cura del verde, prevede l’abbellimento dei giardini grazie a nuove strutture totalmente in legno che l’associazione donerà all’istituto e che consentiranno a bambini e ragazzi di fare lezione all’aperto nel modo più comodo e sostenibile. Bettini ha sottolineato che va avanti la collaborazione tra genitori, docenti e amministrazione per rendere “più belle, curate e vivibili le aree verdi di queste scuole”. Funaro ha aggiunto di credere “molto nel valore educativo del rapporto tra ragazzi e natura e nell’importanza che questo riveste nel percorso di crescita e formazione degli studenti più piccoli”.

A Firenze la lezione si fa all'aperto nei giardini

A Firenze un progetto che nasce dal basso, genitori e insegnanti già impegnati da tempo

Il progetto ‘Giardini attrezzati‘ nasce dal basso grazie all’impegno di genitori e insegnanti dell’istituto Pirandello che già da tempo si sono uniti nell’associazione onlus Amici I.C. Pirandello. Tante, da parte loro, le azioni messe in campo per l’istituto, da giochi a terra a murales realizzati sulla base dei disegni dei bambini e poi le tabelline sulle scale, attività ludico-didattiche e un progetto di alternanza scuola-lavoro con il liceo artistico Alberti-Dante che ha visto gli studenti coinvolti impegnati in elaborati grafici e video volti a raccontare come si immaginavano la scuola del futuro. Adesso con questa donazione arriveranno nuove attrezzature in legno che consentiranno a bambini e ragazzi di avere le proprie aule all’aperto, comode, sostenibili e accessibili.

Ultime notizie