lunedì, 6 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaLa Flog di Firenze non...

La Flog di Firenze non chiude: nuovo auditorium per i concerti

Dopo l'allarme lanciato nei giorni scorsi, il consiglio di amministrazione dell'Auditorium Flog di Firenze esclude una chiusura definitiva della sala da concerto. Serviranno però lavori di adeguamento

-

La Flog di Firenze non chiude, ma rilancia: concerti, eventi e feste torneranno e ci saranno i lavori di adeguamento dell’auditorium di via Mercati, nella zona del Poggetto. Ancora non è chiaro quando. È lo stesso consiglio di amministrazione a scacciare le nubi di una possibile chiusura. Nei giorni scorsi erano stati i vertici della Fondazione che gestisce la struttura a sollevare dubbi, anche a causa del lungo stop per la pandemia con il rischio di restare fermi per buona parte del 2022 visti gli alti costi.

Perché la Flog di Firenze non chiude

L’auditorium Flog di Firenze è chiusa ormai da un anno e mezzo per l’emergenza Covid. A mettere a tacere le voci su uno stop definitivo è adesso il cda eletto dalle lavoratrici e dai lavoratori della ex-Galileo, che gestisce la struttura attraverso la Fondazione lavoratori officine Galileo, con un comunicato pubblicato su Facebook.

“La Flog è più che viva nonostante 2 anni di pandemia e 1000 difficoltà e ha voglia di essere la versione migliore di sé – si legge nel post – il cda  non si tira indietro alle richieste di adeguamento dell’Auditorium Flog del Comune di Firenze. Ovviamente i lavori sono onerosi, ma la decisione fuga molti dubbi di questi giorni: testimonia la volontà di non cambiare destinazione d’uso alla sala“.

Quando riapre l’auditorium Flog

Dunque l’arena del Poggetto in futuro continuerà a ospitare concerti, serate ed eventi, ma ancora non è chiaro quando riaprirà. “Vi chiediamo di avere pazienza per poter ballare e vivere l’auditorium”, scrive il consiglio di amministrazione che si è impegnato a riaccendere la macchina della produzione di eventi musicali “dalle cose più banali, come le pulizie, all’amministrazione, dalle manutenzioni, alle predisposizioni dei dispositivi d’emergenza fino all’assunzione dei fantastici baristi, guardarobieri, biglietteria, all’appalto di fonica e luci, buttafuori, e non ultima la direzione artistica”.

Intanto sono numerosi i messaggi di solidarietà arrivati alla Flog dopo che sui giornali e sui social sono circolate le ipotesi di una chiusura. “Ringraziamo per le manifestazioni d’affetto, le offerte di sostegno economico, la solidarietà del sindacato, ma siamo confidenti di farcela così come ce l’abbiamo fatta per 76 anni”.

I lavori e l’incontro con Nardella

Sul fronte dei lavori di adeguamento della Flog, struttura degli anni Settanta che necessita di interventi costosi, il sindaco di Firenze Dario Nardella ha dato la disponibilità dell’amministrazione a dare un supporto, per quanto possibile, in questo passaggio delicato. Nei prossimi giorni sono previsti incontri tra il primo cittadino e i vertici dell’auditorium.

Ultime notizie