Home Sezioni Cronaca & Politica Green pass per genitori alla scuola materna e all’asilo nido: è obbligatorio?

Green pass per genitori alla scuola materna e all’asilo nido: è obbligatorio?

Il nuovo decreto del governo impone il green pass a chiunque voglia entrare a scuola, compresi gli asili e le materne. Le regole e fino a quando è previsto l'obbligo

green pass genitori scuola materna asilo nido quando

Quando si tornerà sui banchi, per i genitori sarà obbligatorio il green pass se vorranno entrare a scuola, compresa quella materna, o accompagnare il piccolo all’asilo nido, al centro gioco e negli altri servizi educativi per l’infanzia. Chi non lo avrà, non sarà autorizzato a entrare. Lo ha stabilito il decreto legge approvato dal governo Draghi il 9 settembre, che presto sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Gli alunni under 12 e gli studenti delle superiori invece non devono avere il green pass per andare a scuola. L’obbligo resta per tutte le persone che frequentano gli atenei, anche per gli allievi universitari.

Green pass per i genitori che entrano alla scuola materna e all’asilo nido

Il testo del decreto specifica che le regole valgono per l’accesso a ogni struttura del sistema nazionale compresi i servizi educativi per l’infanzia. Ad eccezione degli alunni fino alla scuola superiore, non si può andare negli istituti senza green pass e l’obbligo vale pure per i genitori che accompagnano i figli all’interno di una scuola materna o di un asilo nido per i giorni di inserimento, oppure che vogliono andare a parlare con i maestri e gli insegnanti delle medie e delle superiori.

Se non si ha la certificazione verde, non è consentito l’ingresso e dunque il personale degli istituti e delle scuole dell’infanzia prenderanno in consegna il bambino fuori dai locali e lo condurranno in classe. Chi non rispetta le regole rischia una multa da 400 a 1.000 euro.

Per chi è obbligatorio il green pass a scuola e chi controlla

Oltre ai genitori, il green pass sarà obbligatorio per tutte le persone che entreranno a scuola: non solo per i dipendenti diretti (come docenti, maestri, amministrativi e collaboratori scolastici), ma anche per i lavoratori delle ditte esterne, come quelle che gestiscono le mense, le pulizie o la manutenzione degli immobili.

Come già specificato, gli studenti delle superiori, gli alunni over 12, i bambini non devono avere il green pass per frequentare il ciclo scolastico fino alla scuola secondaria di secondo grado. Il controllo del green pass spetta ai presidi e ai responsabili delle scuole o istituzioni educative, grazie all’app di verifica o al nuovo sistema automatico che il Ministero dell’Istruzione ha messo a punto per il personale diretto. Nelle ditte esterne l’accertamento deve essere eseguito inoltre dal datore di lavoro.

Da quando e fino a quando c’è l’obbligo

Per il personale diretto degli istituti di istruzione ed educativi l’obbligo è previsto dallo scorso 1° settembre. Per il personale delle ditte esterne e per i genitori il green pass per entrare a scuola diventerà obbligatorio quando il nuovo decreto sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Questione di ore, quindi.

L’obbligo di green pass durerà fino a quando sarà in essere lo stato di emergenza per il Covid, che al momento finisce il 31 dicembre 2021. Sempre che non ci siano proroghe da parte del governo.