mercoledì, 25 Novembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Il progetto per l'ex caserma...

Il progetto per l’ex caserma Lupi di Toscana

Da zona militare a social housing, ecco come si trasformerà l'ex caserma Gonzaga, al confine tra Firenze e Scandicci. Presentato il progetto vincitore del concorso di idee

-

Sostenibile, ecologico e motore di innovazione culturale e sociale: queste le parole d'ordine del progetto vincitore del concorso indetto dal Comune di Firenze, in collaborazione con l'Agenzia del Demanio, per raccogliere nuove idee in vista della riqualificazione della ex caserma Gonzaga “Lupi di Toscana”.

Dopo essere stati ceduti dall'Agenzia del Demanio al Comune di Firenze a titolo gratuito, la caserma, i suoi edifici e tutta l'area circostante si trasformeranno un primo esperimento di social housing sostenibile. Negli scorsi mesi l'area era finita al centro della discussione per una possibile cessione alla Comunità islamica per la realizzazione di una moschea

Il progetto per i Lupi di Toscana

Secondo il master plan del progetto vincitore del concorso di idee sull'ex caserma Gonzaga e realizzato dall'architetto Paolo Luigi Poloni di Luino (vicino Varese) 22.000 mq di superficie, dei 33.500 disponibili, saranno destinati alla realizzazione degli appartamenti da destinare ai giovani e alle giovani coppie; mentre i restanti saranno dedicati alle altre attività di quartiere tra cui: 12.000 mq per uffici, fondi per terziario o sanitario, 7.500 mq per le differenti attività commerciali e infine 6.000 mq per attività sociali, culturali o di istruzione.

Tutta la nuova area si articolerà intorno ad una strada che fungerà da asse centrale e di comunicazione con la città. Proprio la posizione geografica della “Lupi di Toscana”, sul confine tra i Comuni di Firenze e Scandicci, che in passato è stata fonte di polemiche, nel nuovo piano diventa un elemento centrale e strategico per la ricucitura urbana voluta da entrambi i sindaci. Il nuovo progetto intende infatti collegare tra di loro tutte le aree della Città Metropolitana grazie anche alla linea 1 della tramvia che faciliterà la mobilità alternativa verso Firenze e Scandicci.

Caserma Lupi di Toscana mappa progetto vincitore - Caserma Gonzaga planimetria

I tempi (ancora vaghi) per trasformare l'ex caserma Gonzaga

Per quanto riguarda l'investimento il concorso di idee per i Lupi di Toscana ha previsto un premio di 50.000 euro per l'architetto vincitore mentre per la realizzazione sono stati stanziati 150 milioni di euro. Una somma ingente giustificata dal fatto che l'intervento prevede una riqualificazione più complicata di un'edificazione ex novo. Nessuna indicazione però sui tempi previsti per la realizzazione dell'opera. Interrogato, il sindaco Nardella si tiene sul vago ma assicura che sarà il grande progetto prossimo mandato e ritiene che sarà concluso entro i prossimi 5 o 6 anni.

L'opera della ex caserma Gonzaga è il primo esempio a livello nazionale di collaborazione virtuosa tra l'Agenzia del Demanio e un'istituzionale locale, tanto che il sindaco Nardella e il direttore dell'Agenzia Reggi già pensano ad una futura nuova collaborazione per la caserma Perotti di via del Gignoro. Non resta che aspettare per vedere se questo progetto darà effettivamente lo slancio per altre novità.

Ultime notizie

Babbo Natale passa anche col Covid? I consigli della psicologa del Meyer

Tanti bambini chiedono se Babbo Natale passerà anche quest'anno, nonostante il coronavirus. Il Reporter ha chiesto consiglio a una psicologa infantile del Meyer su come vivere queste strane feste insieme ai più piccoli

Quanti contagiati oggi in Italia: record di morti e casi in aumento

I dati del 24 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Covid Toscana 24 novembre: contagi sotto quota 1.000. I dati del bollettino

Giù nuovi contagi, ricoverati e persone attualmente positive. Resta alto il numero dei morti. I principali del del bollettino Covid della Regione Toscana, aggiornato al 24 novembre 2020

Dove si può viaggiare nonostante il Covid

Sembra strano, ma andare all'estero è ancora possibile: i paesi dove si può viaggiare e le regole in vigore fino al 3 dicembre